CORONAVIRUSROERO OVESTSommariva del BoscoROEROAttualità

Sommariva del Bosco: in casa di riposo «box di sicurezza» per le visite

SOMMARIVA BOSCO – Non una “stanza degli abbracci” ma una sorta di dehors che agevola e in qualche modo, per quanto possibile nell’attuale situazione di perdurante emergenza sanitaria, avvicina gli incontri con i parenti e gli amici degli ospiti della Residenza del Bosco. Questo è il nuovo nome dell’ex Casa Serena, il ricovero per anziani di Sommariva del Bosco che da ormai circa tre anni è diventato una Fondazione di diritto privato.

Un comunicato divulgato dal ricovero ha informato dell’avvenuta attivazione di alcuni «box collocati di fronte a una struttura realizzata in metallo plexiglass», materiale plastico trasparente. Così, chi sta al di qua e chi al di là del divisorio può vedersi da vicino. Gli scambi di parole avvengono attraverso un interfono di cui è dotata l’installazione. Il tutto agevola il contatto virtuale con «una maggiore privacy – aggiunge ancora  la nota – rispetto alla soluzione precedentemente adottata e al riparo da eventuali agenti atmosferici.  Ogni box può accogliere fino a tre visitatori per ogni ospite nella massima sicurezza».
Conclude il comunicato: «Il direttivo della Residenza del Bosco è inoltre lieto di informare che essa è da parecchi mesi libera da contagi Covid, sia tra gli ospiti sia tra il personale» di servizio. Sperando che presto anche i box possano diventare un ricordo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button