LettereRUBRICHE

SOMMARIVA DEL BOSCO – «I “furbetti” secondo qualcuno, sono disperati a cui è stata fatta terra bruciata»

Sono la signora del nucleo familiare di Sommariva che un signore su Facebook ha definito «furbetti che vivono alle spalle degli altri». Vorrei dirgli che non è assolutamente vero, siccome a prezzo di grandi sacrifici io, mio marito e mio figlio abbiamo sempre pagato l’affitto dell’alloggio in cui stiamo. Pagavamo anche le spese condominiali, finché ci è stato concesso facendo lavori di manutenzione e pulizia scale del condominio. Poi, d’improvviso, questi lavori non ce li hanno più lasciati fare.

Mio marito ha perso il lavoro dopo 43 anni di contributi versati, è un esodato invalido e ha già subito 3 infarti. Io ho sempre cercato di fare di tutto per mandare avanti la famiglia e adesso non so più dove sbattere la testa, viviamo con la pensione di mia mamma e il piccolo stipendio di precario di cooperativa di mio figlio. Abbiamo in arretrato 980 euro di spese che intendiamo pagare appena possibile. Se avessero continuato a lasciarci lavorare per il condominio, lo avremmo già fatto.

Stiamo cercando un’altra sistemazione per lasciare libera questa al suo proprietario. Non è facile ed è diventato ancora più difficile da quando ci è stata fatta terra bruciata attorno su Facebook. Mi chiedo perché tanta cattiveria, perché metterci ancora di più in difficoltà? Ringrazio il sindaco che ci ha sempre aiutati e ancora ci aiuta e cerca di tutelare i poveri e non i ricchi come sostiene chi ci ha accusati. Spero con queste poche righe di aver ristabilito la verità sulla nostra condizione, per poter finalmente trovare un’altra casa e lasciare questa a chi ci ha sfrattati.

Lettera firmata,

Sommariva del Bosco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button