Siria: dopo raid si fa avanti la diplomazia

Il giorno dopo le bombe sulla Siria, Usa, Francia e Gran Bretagna rilanciano la diplomazia, presentando ai 12 partner in Consiglio di Sicurezza Onu un nuovo progetto di risoluzione sulla Siria da discutere a partire da domani. Il testo chiede di indagare sull’uso di armi chimiche e l’istituzione di un’inchiesta indipendente, invitando la Siria a collaborare con l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), attualmente nel Paese per raccogliere le prove sul presunto attacco con gas a Duma. Bocciata la risoluzione russa di condanna dell'”aggressione armata occidentale”. Guterres chiede di agire nel rispetto della Carta Onu.