Si presenta un libro su Marchionne

297
E' mancato lo scorso 25 luglio. Sergio Marchionne, compianto manager alla guida di Fca

Domani, venerdì 16 novembre, verrà presentato alla biblioteca “Luigi Einaudi” di Dogliani il libro di Luca Ponzi “Sergio Marchionne, La storia del manager che ha salvato la Fiat e conquistato la Chryler”.

Sergio Marchionne, scomparso prematuramente il 25 luglio scorso, è stato uno dei manager più famosi dell’industria italiana che ha il pregio di aver rivoluzionato l’azienda automobilistica torinese. Nel volume sono riportati diversi aneddoti e una serie di interviste esclusive che il manager rilasciò a Ponzi nei 14 anni che trascorse alla guida del gruppo Fiat diventata poi Fca.

Chi era veramente Marchionne? Lo definisce così l’autore nel suo libro, uscito per I Tipi di Rubbettino: “Un manager visionario al pari dei più grandi, quali Steve Jobs, Bill Gates e Jeff Bezos, capace di affrontare il presente sognando il futuro oppure il duro che non esitava a scontrarsi con i sindacalisti della Fiom e a sbattere la porta e uscire da Confindustria. Marchionne il giocatore che riuscì a salvare la Fiat quando, sono parole sue, era “tecnicamente fallita”, ma anche a giocare d’azzardo (o d’astuzia) con General Motors, passando in una notte di San Valentino da predatore a preda, fino alla conquista, per nessuno immaginabile, di Chrysler. Come per Valletta, il papà della 500, anche Marchionne ha segnato la storia della Fiat e del mondo automobilistico. Ma mentre il primo aveva spinto sulla motorizzazione di massa, facendo di Torino la capitale dell’auto, il manager italo-canadese ha scommesso sulla globalizzazione, convincendo a parlare inglese tutta l’azienda, nel frattempo divenuta Fca”.

Tanti i retroscena svelati da Ponzi, non solo quelli legati alle operazioni industriali, ma anche nella vita quotidiana: un manager duro, esigente, ma anche un uomo capace di slanci emotivi improvvisi, come raccontano i tanti episodi riportati in questo libro; un esempio anche per molti giovani spronati ad andare avanti.

Modererà la serata la giornalista Rai Chiara Pottini.