Si consolida il ponte tra Bergolo e Torre Bormida

62
Malconcio. Un’immagine del viadotto sul Bormida

A Bergolo si consolida il ponte sul Bormida. Il viadotto, che collega la frazione Bergamaschi di Bergolo al territorio del confinante Municipio di Torre Bormida, ha 21 anni e manifesta segni di piccoli cedimenti. I danni, dovuti agli agenti atmosferici, sono stati accentuati dall’alluvione del novembre 2016.

Il sindaco Mario Marone spiega: «Il primo lotto dei lavori è stato finanziato dalla Regione Piemonte con 90 mila euro. Sono in corso indagini sulla portabilità cementizia e dell’impianto ferroso, il drenaggio dell’acqua e il ripristino del manto». Il secondo lotto, per cui la Regione ha stanziato 107 mila euro, inizierà nel 2019.

Ancora Marone: «Dato che in questi anni, diversi mezzi pesanti superiori a 18 tonnellate hanno danneggiato il ponte con il loro passaggio, sarà installato un sistema elettronico che segnalerà alla centrale del comune e dei vigili urbani i casi di infrazione. I camion dal peso superiore al consentito saranno fotografati e il numero di targa trasmesso alle forze dell’ordine che provvederanno a comminare la sanzione».

Il viadotto di Bergolo, inoltre, riacquisterà il colore originario. Lo studio tecnico incaricato, infatti, sta realizzando degli studi perché le campate ridiventino azzurre.