ALBABasketSPORT

Sfida dura, ma Alba supera Oleggio tornando al successo !

ALBA – L’Olimpo Basket Alba esce a testa alta da un’autentica battaglia, in un derby piemontese con Oleggio spigoloso e in cui nessuna squadra regala nulla. I langaroli perdono Terenzi per infortunio, ma riescono a regolare un’avversaria rognosa ed a festeggiare per la prima volta davanti al pubblico amico del Pala 958.

La partita

Una vittoria a testa è il bottino con il quale Olimpo Basket Alba ed Oleggio Magic Basket si affacciano al derby piemontese della terza giornata della Serie B Old Wild West.

Coach Jacomuzzi schiera Danna, Antonietti, Terenzi e Rossi, mentre Remonti sceglie Benzoni, Grugnetti, Testa, Bertocchi e Pelliciari.

Pronti via ed è già 4-0. Alba continua convinta e dopo due giocate da tre punti di Giorgi è già volata sul 12-3. Benzoni non riesce a trovare feeling con il canestro, Testa prova a rianimare i suoi, ma non basta: Tarditi dal perimetro realizza il 19-9. Benzoni si sblocca con una tripla da otto metri, ma al decimo minuto l’Olimpo Basket è in controllo: 22-13.

I langaroli continuano a premere sull’acceleratore e Coltro colpisce dai 6,75 m per il massimo vantaggio di +17 (33-16). Remonti prova a giocarsi la carta della difesa a zona e Alba si inceppa in attacco. La sfida è ruvida e diventa sempre più difficile avvicinarsi al pitturato. Antonietti assesta due stoppate consecutive che fanno esplodere il pubblico di casa, poi Danna sblocca l’empasse dei padroni di casa: 35-24. Benzoni, tuttavia, punisce a ripetizione e nell’ultima azione del primo tempo Garbarin segna sulla sirena il fortunoso canestro del 37-32.

Si conferma la zona di Oleggio, arroccata in area, anche nella ripresa. L’Olimpo Basket riesce con pazienza a trovare Tarditi e torna a +12 (46-34). E’ tuttavia difficile prendere ritmo, una raffica di falli spezzetta il gioco e Pilotti ne approfitta dalla lunetta: 51-42. Intanto Terenzi si infortuna alla caviglia e viene portato in ospedale lasciando la contesa. Alba subisce il colpo: Benzoni e Grugnetti continuano il parziale che diventa uno 0-8 (51-48). I biancorossi sono in estrema emergenza, ma Tarditi conquista un viaggio in lunetta dal peso specifico non indifferente per il 53-48 del trentesimo.

I decibel sono alle stelle all’alba dell’ultima frazione che si apre con i padroni di casa che finalmente riescono a correre ed alzare il ritmo. Giorgi appoggia al vetro il +9, Ielmini si fa trovare pronto per la tripla del 60-48 che fa saltare tutti in piedi sugli spalti! Non è finita, però, e Giacomelli in un amen dice -7 (60-53). Il finale è teso e nervoso, Danna segna dal campo il 62-53 prima di una girandola di tiri liberi (68-55) a un minuto dal termine. Gli ultimi secondi sono animati da tre antisportivi. Il tempo è comunque tiranno per i viaggianti e ci pensa Giorgi a chiudere i giochi fissando sul tabellone elettronico il 73-61.

L’Olimpo Basket Alba torna così alla vittoria, la seconda nelle prime tre giornate, dopo una prova di sofferenza contro un’avversaria chiusa a riccio in area per quasi tre periodi. Il gioco è rotto e condito da tanti fischi arbitrali, così come nella scorsa sfida con San Miniato, ma questa volta i langaroli con la giusta pazienza riescono ad avere ragione di una Oleggio che non ha mai mollato la presa.

Tra sette giorni gli albesi torneranno ancora al Pala 958, dopo la trasferta infrasettimanale sul difficile campo di Cecina.

Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button