Dall'AstigianoAttualità

Sette giorni di eventi per la Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

ASTI – Si sono conclusi martedì 13 dicembre u.s. gli eventi realizzati in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, promossi dagli Assessorati ai Servizi sociali e all’Istruzione della Città di Asti.

Le tante iniziative che hanno visto come protagonisti associazioni, scuole, cittadini e professionisti, hanno proposto, attraverso diversi linguaggi, occasioni di comunicazione e scambio che hanno aperto l’opportunità di elaborare, in ottica inclusiva e comunitaria, nuovi pensieri e nuove possibilità per tutte le persone.

Si sono avvicendati momenti rivolti alla cittadinanza ad altri dedicati agli studenti delle scuole primarie e secondarie della città, proposte artistiche e culturali che hanno diversificato le prospettive attraverso le quali guardare e tradurre quanto accade intorno.

Attraverso la viva voce di chi vive quotidianamente la disabilità in prima persona si è dato l’avvio ad uno scambio profondo, fatto di confronti, di domande e di sollecitazioni che hanno originato dibattiti e lasciato aperti interrogativi, arricchendo il concetto di inclusione nelle diverse dimensioni e momenti di vita delle persone.

L’Assessora ai Servizi Sociali Eleonora Zollo e l’Assessora all’Istruzione Loretta Bologna ringraziano tutte le associazioni che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione degli eventi: l’Associazione A.P.R.I. Asti protagonista dello spettacolo dedicato alle scuole secondarie di secondo grado e alla cittadinanza, l’Associazione Ce.pi.m – Centro Down Asti, che ha curato il dibattito relativo al film “Mio fratello rincorre i dinosauri” dedicato alle scuole primarie, l’Associazione U.I.C.I. Sezione di Asti, promotrice dello spettacolo “Il Brutto Anatroccolo”, dedicato a tutta la cittadinanza.

Un ringraziamento agli autori dei libri presentati nell’evento del 3 dicembre presso la Biblioteca Astense G. Faletti, Renata Sorba, Eleonora Zollo, Edda Zanta, Carlo Satragni, Angela Trevisan, Carla Maggiora, Associazione X Fragile Piemonte, al moderatore Riccardo Santagati e ad Amaranto Atelier promotrice della sfilata di moda inclusiva rivolta alla cittadinanza. Si ringrazia la Biblioteca Astense G. Faletti per l’ospitalità e la collaborazione e l’Agenzia di formazione professionale Colline Astigiane per l’organizzazione del buffet.

Il Sindaco Maurizio Rasero, che da anni supporta l’iniziativa, ha apprezzato la grande partecipazione degli oltre 650 studenti delle scuole di ogni ordine e grado della città e della comunità locale e ricorda che il confronto e il dialogo su una tematica così importante vanno alimentati 365 giorni l’anno per rendere la nostra comunità sempre più inclusiva.

I materiali prodotti durante gli eventi e all’interno delle classi, conseguenti alla partecipazione degli studenti alle iniziative, verranno raccolti in un video che sarà diffuso sulle pagine istituzionali e social del Comune di Asti e della rete delle Associazioni afferenti al Tavolo della disabilità.

 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button