ALBABasketSPORT

SERIE B – Quinta perla di fila, Alba brilla ancora e chiude con gli applausi del Pala 958 il 2018

La Witt-S. Bernardo supera Cecina ed inanella la quinta preziosa perla consecutiva e chiude il 2018 tra gli applausi scrocianti di un Pala 958 gremito! Al buon avvio dei padroni di casa segue la rimonta ospite e nell’ultima frazione Alba riapre la forbice affidandosi al proprio reparto lunghi. Si archivia così al meglio questo primo segmento di stagione, con la quinta vittoria consecutiva che vale il quinto posto solitario.
La partita
Già mezzora prima della palla a due un folto pubblico riempie il palazzetto di Corneliano, superando davvero ogni aspettativa per l’inconsueta data del 30 dicembre. L’avversaria dei biancorossi è una Cecina, reduce dalla bruciante sconfitta a fil di sirena con Oleggio e dal cambio di coach. Il neo-arrivato Russo schiera Spera, Forti, Mennella, Gaye e Salvadori, mentre Jacomuzzi inizia la contesa con Danna, Tarditi, Coltro, Dell’Agnello e Pollone.
I toscani si dimostrano caldi sin da subito e volano sul 3-8. Poi, i piemontesi aggiustano la propria difesa e Dell’Agnello, Pollone e Traditi piazzano un 11-0 che vale il primo vantaggio interno: 14-8. Il centro rossoblu Spera torna a segnare per i suoi, ma Tarditi risponde dall’arco e spezza la partita 18-10. Dell’Agnello arrotonda il margine (20-11), tuttavia dalla lunetta i viaggianti limitano il passivo al decimo: 22-17.
Il secondo periodo si apre con l’assist al volo di Antonietti per la tripla di Ielmini, poi Dell’Agnello appoggia al vetro i quattro punti del 30-17. Danna dai 6,75 m continua il break (33-17). A seguire in contropiede gli ospiti si sbloccano. Il +16 torna sul tabellone con il palleggio, arresto e tiro di Colli, ma Gigena (che a ruota si infortuna e lascia il parquet) con quattro punti rianima le speranze dei suoi: 36-24. Con Pollone la Witt-S. Bernardo riapre la forbice (41-26) anche se spreca qualche chances per dare la spallata decisiva e i toscani tornano a -10. Antonietti, però, brucia la sirena dell’intervallo per il 43-31.
Così come gli ultimi minuti del primo tempo, le battute iniziali sono appannaggio del Basket Cecina che pressando a tutto campo inizia la rimonta. Salvadori, Gaye e Spera riequilibrano il match: 45-41. Antonietti, Coltro e Danna tornano a muovere il punteggio langarolo, ma i toscani sono in ritmo: 56-51. Alba deve fare i conti con l’assenza dalle rotazioni di Pollone per problemi di falli e prova a coinvolgere i lunghi: Tarditi realizza il 60-51. Biancani tuttavia non ci sta ed al trentesimo regna l’equilibrio: 60-56.
Il reparto lunghi continua ad essere la certezza piemontese: Tarditi e Antonietti prendono la scena e il +10 (68-58). Mennella arma la mano dai 6,75 m (-7), Ielmini ribatte e Antonietti recupera il rimbalzo sul suo errore e capitalizza: 73-61. Jacomuzzi negli ultimi giri di lancette schiera anche i ’99 Colli e Gioda e Dell’Agnello a due minuti dalla fine chiude i giochi (77-64). C’è spazio anche per i 2000 Biondi e Lanzetti (all’esordio) ed il secondo ha anche la chances per iscriversi al tabellino. Cecina continua a pressare a tutto campo e con qualche fallo sistematico riduce il gap fino all’82-73. Suona la sirena e applaude a scena aperta il Pala 958 che festeggia con la Witt-S. Bernardo il quinto successo consecutivo!
Cecina cade, ma dopo aver lottato ed aver riaperto la sfida con un ottimo terzo periodo. Alba, però, non ferma la sua corsa e si issa in solitaria ad un sorprendente quinto posto in graduatoria. I biancorossi saranno ora attesi dalla proibitiva trasferta a Firenze, contro un’avversaria che sogna la promozione e che per di più arriva dall’inaspettato stop con Empoli. Servirà un’altra grande impresa, ma questa squadra ha dimostrato di poter andare oltre a ogni pronostico.
Un grazie ai tantissimi tifosi che hanno gremito il Pala 958 questa sera ed a tutti un sincero augurio di Buon 2019!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com