CHERASCOAttualità

Semplificazione urbanistica: I geometri di Cuneo hanno presentato la nuova legge

Il Collegio dei Geometri e dei G.L. della Provincia di Cuneo e il Collegio dei Geometri e dei G.L. di Mondovì hanno organizzato nel pomeriggio del 29 giugno 2022 a Cherasco un importante evento a livello provinciale e regionale per presentare ed analizzare la nuova “Legge Regionale n. 7/2022- Norme di semplificazione in materia Urbanistica ed Edilizia”.

All’incontro formativo hanno partecipato in qualità di invitati e relatori, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il Vice Presidente Fabio Carosso e i Consiglieri Regionali Valter Marin (già primo firmatario della Legge), Paolo Ruzzola, Matteo Gagliasso, ausiliati dagli esperti in materia urbanistica Ing. Livio Dezzani e il Dott. Angelo Mana oltre ai rappresentanti dei Collegi dei Geometri delle altre Provincie Piemontesi, l’Associazione Naz. Piccoli Comuni e l’Associazione Costruttori Edili.

Vi è stata la partecipazione in forma frontale e in via telematica di oltre 600 Tecnici Professionisti e Tecnici dei Comuni dell’ambito di riferimento, che hanno delineato l’interesse da parte del territorio per le argomentazioni e le innovazioni che verranno apportate dalla Legge Regionale 7 del 31 maggio 2022 oggetto di trattazione.

La Legge in esame emanata per agevolare il “recupero dell’edificato in Piemonte e rendere maggiormente semplici le norme regionali in materia urbanistica”, riveste una particolare importanza in relazione alla riduzione del consumo del suolo agricolo, andando ad agevolare il recupero dell’edificato anche attraverso una serie di Norme che renderanno più agevoli le ristrutturazioni, il riutilizzo dei rustici, il recupero ai fini abitativi dei sottotetti e dei seminterrati oltre alla delocalizzazione dei fabbricati costruiti in aree a rischio idrogeologico che miglioreranno la sicurezza dei Cittadini della nostra Regione.

I Comuni inoltre potranno contare sulla possibilità di modificare gli Strumenti Urbanistici in modo maggiormente celere e pragmatico al fine di consentire il recupero dei fabbricati presenti andando a salvaguardare le aree libere da edificazione.

I Presidenti dei Collegi dei Geometri di Cuneo e Mondovì Carlo Cane Marco Castellino sono intervenuti a nome degli Iscritti della Provincia, evidenziando che “certamente questa Legge Regionale va nella direzione di salvaguardare il territorio attraverso una serie di azioni atte al sostanziale recupero dell’importante parco immobiliare già presente che deve essere assolutamente tutelato attraverso un curato recupero edilizio”.

“Il settore dell’edilizia è da sempre il traino per il sistema economico della nostra provincia, ed oggi più che nel passato a seguito della pandemia, rincari dovuti alla bolla speculativa dei superbonus e il sostanziale incremento delle difficoltà burocratiche autorizzative, aveva necessità di una Legge di tipo semplificativo che rilanciasse il settore con conseguenti positive ricadute per l’intero ambito produttivo”.

Il Geom. Franco Drocco, già coordinatore della Commissione Urbanistica del Comitato Geometri Regionale che ha coordinato il tavolo dei Relatori, ha rimarcato l’importanza degli incontri formativi locali in quanto “la semplice emanazione di Norme non è sufficiente a renderle pienamente operative, sussiste una forte necessità di studiarle ed analizzare in via congiunta da parte di tutti gli operatori del settore, siano essi Dipendenti degli Enti Pubblici che Professionisti”.

I Collegi di Cuneo e Mondovì hanno realizzato e messo a disposizione una “Raccolta Normativa Edilizia Piemontese” predisposta in forma elettronica e cartacea finalizzata a rendere più agevole la consultazione della stratificazione normativa di settore.

La Legge Regionale N.7/2022 attualmente è al vaglio degli organi nazionali e sarà pienamente operativa nell’autunno dell’anno in corso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com