CORONAVIRUSdal PiemonteAttualità
In primo piano

Segnali positivi delle vaccinazioni: il 94.5% delle Rsa del Piemonte è Covid free

ll 94,5% delle Rsa del Piemonte oggi è covid free, senza casi di contagio, grazie alla vaccinazione che ha messo in sicurezza ospiti e operatori. Delle ‘piccole Inghilterra’, come le definisce Luca Tempia, presidente del Gruppo Anteo, network socio-sanitario con oltre cento strutture in tutta Italia tra cui, appunto, 35 case di riposo.

Veri e propri “bastioni inaccessibili al virus, grazie alle misure preventive”, come i ferrei controlli all’ingresso, e “alla massiccia campagna di vaccinazione estesa a tutti coloro che gravitano in questi luoghi: medici, infermieri, Oss, addetti alle pulizie, volontari e manutentori”.
In Piemonte ci sono 748 Rsa, con 40 mila ospiti e 30 mila dipendenti, con tassi di vaccinati altissimi: il 92,6% degli ospiti e addirittura il 97,2% dei dipendenti. “Dai 78 positivi al Covid di gennaio, suddivisi in 16 strutture, passando ai 28 di febbraio in sei strutture, siamo giunti nel mese di marzo al contagio di un solo ospite in un’unica struttura”, snocciola i dati del suo Gruppo Tempia. “Per fortuna – aggiunge – è asintomatico, ma soprattutto esaurisce il numero di contagi su un totale di 1.114 ospiti in 32 strutture” sparse per il Piemonte oltre che in Valle d’Aosta, Liguria e Toscana.
Il vaccino è stato fondamentale anche per ridurre la percentuale di mortalità nelle Rsa piemontesi, drasticamente calata dall’1,71% del 7 dicembre allo 0,63% di oggi. “E’ stato un anno difficilissimo, che ha messo a dura prova, emotivamente e fisicamente, gli operatori delle strutture – conclude Tempia – Il crollo dei decessi, e dei contagi, è merito anche loro, perché hanno saputo dimostrare tutto il loro valore e la loro professionalità. A loro un sincero grazie”. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button