BRAScuola

Scuole a Bra: lavori e servizi per ripartire in sicurezza

L’Amministrazione comunale di Bra ha confermato i servizi scolastici di sua competenza e le tariffe, in vigore lo scorso anno per pre e post orario, doposcuola, mensa, trasporti, a fronte di costi superiori che saranno a carico del bilancio comunale. Tutte le scuole dell’infanzia, primarie e medie di Bra, poi, sono state interessate nei mesi scorsi da una ricognizione per la verifica dei requisiti degli spazi per accogliere gli alunni a partire dal 14 settembre. Diversi gli interventi effettuati per adeguare i locali e gli arredi laddove necessario. Alla scuola Edoardo Mosca di via Montegrappa, ad esempio, sono state ampliate 14 aule, mentre alla media “Dalla Chiesa” è stata costruita una nuova aula al primo piano e realizzata una copertura della scala antincendio che sarà utilizzata come secondo ingresso. Significativi interventi anche alla media “Piumati” per l’ampliamento di un’aula e la realizzazione di muri di separazione e nuovo accesso per gli spazi al secondo piano dell’edificio di via Craveri che saranno concessi alla Provincia per ospitare alcune classi di scuola superiore. Prevista anche la modifica dei tavoli di tutti i refettori delle Scuole primarie con plance di maggiori dimensioni per rispettare le disposizioni di distanziamento durante i pasti. Per tutte le strutture, è stato predisposto l’acquisto degli arredi necessari ai nuovi spazi individuati.

Riqualificazione energetica alla “Jona”

Nelle passate settimane, invece, la scuola primaria “A. Jona” di Bandito è stata interessata da programmati interventi di riqualificazione energetica e manutenzione straordinaria per migliorare l’isolamento termico e la coibentazione di alcune parti dell’edificio. Sostituiti anche i serramenti, il generatore di calore e l’illuminazione del refettorio (con led).

Trasporti: appello per il Pedibus

Per quanto riguarda il tema dei trasporti scolastici, il Comune è al lavoro in particolare, insieme al Comune di Cavallermaggiore e gli Istituti scolastici superiori, per risolvere la criticità legata alla soppressione della linea ferroviaria Bra-Cavallermaggiore. A favore dei più piccoli, invece, un appello per trovare più volontari/accompagnatori per potenziare il “Pedibus” che consente di raggiungere ogni mattina le scuole a piedi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button