Scuola Media Moretta, a settembre (forse) si parte

77
Primo lotto completato. Adesso si lavora agli impianti e al completamento dell’area esterna

Il cantiere di costruzione della nuova scuola Media della Moretta procede bene. Lo ribadisce l’assessore ai Lavori Pubblici di Alba, Alberto Gatto a cui “il Corriere” ha chiesto un commento nella concomitanza della fine dell’anno scolastico di venerdì 8 giugno. La domanda, ovviamente, è stata quella relativa all’inizio del prossimo anno. E cioè se i ragazzi della Scuola Media “Macrino” inizieranno già nella nuova sede scolastica.

«In questo senso – spiega Gatto – sono imminenti alcuni incontri tecnici che ci consentiranno di stabilire con grande esattezza la data di conclusione dei lavori e quindi dell’entrata in servizio della nuova scuola. Per rispondere in modo puntuale alla sua domanda occorre ancora qualche giorno. Posso però confermare ciò che ho risposto poc’anzi in un’altra intervista. E cioè che noi abbiamo sempre detto che la scuola sarà certamente aperta nel corso del prossimo anno scolastico. E che potremo annunciare ad agosto l’apertura per settembre. La scuola “Macrino” è ancora perfettamente agibile e quindi i ragazzi avranno in ogni caso una sede scolastica. È ovvio che la nostra volontà, ma viviamo la cosa senz’ansia alcuna, è quella di arrivare il più puntuali possibile con l’inizio dell’anno scolastico. Tra pochi giorni “sapremo” e “saprete” se sarà possibile o se avremo del ritardo e quanto».

Potremmo, però, fare il punto della situazione allo stato attuale?

«I lavori del primo lotto, quello affidato alla Barberis costruzioni, sono praticamente completati. Adesso sono al lavoro le ditte che si occupano degli impianti elettrici, delle reti tecnologiche e dei serramenti. Per mezzo dell’ultima variazione di bilancio sono state stanziate le risorse (siamo nell’ordine di 800mila euro ndr) necessarie per completare le aree esterne della scuola».

Un’indicazione più precisa è fornita dal primo cittadino Maurizio Marello.

«Ci sono molti fattori – sottolinea il sindaco – che influiranno sulla fine dei lavori. Ad esempio il cattivo tempo di questi giorni non era previsto. Vedremo come proseguiranno i lavori nei prossimi mesi. Io credo che, realisticamente, il trasloco potrebbe essere realizzato alla ripresa dopo la pausa per il Natale».