More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Scuola alla fine, arrivano gli esami: si inizia il 19 giugno

    spot_imgspot_img

    È calato il sipario sull’anno scolastico 2023-24. Se vogliamo proprio dirlo, l’ultimo campanello suonerà il prossimo 31 agosto, perché tutta quella che è l’attività estiva (esami e recuperi) è ancora parte integrante dell’annualità. Cosa succederà nelle prossime settimane, terminati gli scrutini, che sono in corso un po’ in tutte le scuole, arriverà il momento del giudizio per i diplomandi.

    Per le medie, ogni scuola potrà fissare le date, a condizione che tutto si concluda entro il 30 giugno. Come sempre sono previste tre prove scritte (italiano, matematica e lingua straniera) oltre all’orale, il cui colloquio verterà sul programma di studi. Per le superiori, invece, il conto alla rovescia è partito mercoledì scorso, quando sono state diramate le composizioni delle commissioni, che sono formate da tre membri interni, tre esterni, più il presidente.

    Si inizia il 19 giugno

    Per ciò che riguarda le date, si partirà in tutta Italia il 19 giugno alle 8.30, quando saranno aperti i plichi delle tracce del primo scritto di Italiano. Il giorno successivo, si passerà alla seconda prova di indirizzo, diversa per ogni corso di studio. Occorrerà qualche giorno affinché i commissari apportino le dovute correzioni ed assegnino le valutazioni agli scritti, ma con ogni probabilità lunedì 24 si partirà con gli orali, che si articoleranno in più fasi. Il colloquio si aprirà con la discussione multidisciplinare di un argomento presente nella lista dei materiali preparati precedentemente dalla commissione. Si proseguirà con l’esposizione dell’esperienza di Pcto (ex alternanza scuola lavoro), poi si passerà alle domande di Cittadinanza e Costituzione e si finirà con la correzione delle prove scritte. Gli argomenti protagonisti del colloquio saranno individuati a partire da quelli indicati nel documento del 15 maggio. Parallelamente agli esami, inizierà per le superiori il momento dei recuperi per gli studenti che hanno contratto il “debito” su una o più materie. Ci saranno i corsi di recupero e quindi (solitamente nell’ultima settimana di agosto) i test di verifica con i relativi scrutini di ammissione.

    L’anno scolastico 2024-25, legalmente si aprirà il 1° settembre, ma le lezioni inizieranno l’11 settembre, fatte salve scelte differenti, sulla base dell’autonomia di ogni singolo istituto, che potrà decidere di anticipare l’inizio.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio