dal PiemonteAttualità

Sciopero autostrade il 4 e il 5 agosto, quali rischi ai caselli

Potrebbe non essere uno sciopero come gli altri, quello dei lavoratori delle autostrade proclamato per domenica 4 agosto e lunedì 5. Normalmente, agitazioni del genere comportano ai caselli la chiusura delle piste di pagamento manuale, presidiate dagli operatori, causando disagi comunque limitati. Ma stavolta c’è di mezzo uno dei picchi di traffico previsti per l’esodo estivo. E l’adesione allo sciopero potrebbe essere alta.

Le modalità dello sciopero
L’astensione dal lavoro sarà a scacchiera. Per i dipendenti che operano su strada o ai caselli (personale turnista o di esazione), inizierà alle 10 di domenica 4 agosto e andrà avanti fino alle 14. Riprenderà quattro ore dopo, cioè alle 18 di domenica, per terminare definitivamente alle due della notte (quando sarà già lunedì 5 agosto).

Se avevate già in programma di mettervi in strada durante questi orari, sarà meglio che rivediate i piani. Se in passato lo sciopero dei casellanti faceva rima con barre alzate e autostrada gratis, oggi la situazione è completamente differente. I caselli, sia in entrata sia in uscita, continueranno a funzionare. Gli automobilisti, dunque, dovranno pagare ugualmente, ma mettendo in conto disagi e probabili lunghe code.

Ecco le previsioni di traffico sulle nostre arterie autostradali verso Liguria e Francia

Direzione Francia (carreggiata Nord)

– Traffico intenso con possibili rallentamenti o code in mattinata tra Savona e Spotorno

-Code in uscita alla Barriera di confine, dalle 12.00 alle 16.00

 Direzione Genova (carreggiata Sud)

-Traffico intenso su tutta la tratta.

-In mattinata possibili code in entrata alla Barriera di Confine

– Possibili rallentamenti o code tratta Pietra Ligure – Savona, nella fascia oraria compresa tra le ore 15.00 e le ore 24.00.

 Le situazioni previste sono naturalmente suscettibili di variazioni in caso di eventi turbativi, anche di modesta entità in condizioni di traffico intenso.

Invitiamo quindi a consultare le notizie in tempo reale sul traffico attraverso i canali informativi disponibili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button