BRACRONACA
In primo piano

Scena di violenza “da Caracas” in centro Bra

«Non è Caracas ma il il centro di Bra» – ha scritto Guido Crosetto, ex sindaco di Marene, a lungo parlamentare, al governo come sottosegretario alla Difesa, cofondatore e tuttora tra i leader del partito Fratelli d’Italia, che ha diffuso su Twitter un video ripreso da una finestra di un condominio in via Principi di Piemonte. Si vede un’auto tipo Suv, forse una Jeep, di colore scuro, messa di traverso sulla carreggiata presso l’incrocio con via Cavour, attorno alla quale si scatena la violenza di un gruppo di giovani: calci, spruzzi di liquido e colpi alla carrozzeria e ai vetri posteriori dopo che due persone che si trovavano sui sedili anteriori erano state trascinate fuori a forza e prese a botte. Il tutto tra urla e fuggi-fuggi generale di altri passanti e coinvolti.

Crosetto ha ancora commentato: «La tolleranza si ferma nel punto in cui il comportamento di alcuni impedisce alle altre persone di avere una vita normale, senza paura di dover uscire di casa. Chi usa violenza va punito severamente».

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button