Santo Stefano BelboLANGHELANGA DEL BELBOAttualità
In primo piano

Santo Stefano Belbo inaugura l’area fitness sul lungo Belbo

Otto attrezzi ginnici, tre panchine e una casetta per il book crossing, con il duplice obiettivo di riqualificare l'area in viale San Maurizio e promuovere le attività outdoor

SANTO STEFANO BELBO – È stata inaugurata nel pomeriggio di oggi, venerdì 23 aprile – nel pieno rispetto delle norme vigenti, dunque in forma ridotta alla sola presenza del sindaco Laura Capra, dell’assessore a Turismo e Outdoor Fabio Gallina, del consigliere comunale delegato allo Sport Fabrizio Cocino e dell’architetto Caterina Colla dell’ufficio Lavori pubblici – l’area fitness ricavata in una zona verde lungo viale San Maurizio, di fianco al lungo Belbo, a Santo Stefano Belbo.

“Abbiamo scelto un luogo già frequentato da molte persone per camminare e fare jogging, dove peraltro passa anche uno dei percorsi pavesiani che sempre più andremo a promuovere nei prossimi mesi, lavorando alla promozione turistica di Santo Stefano Belbo, oltre che al miglioramento della qualità della vita per i nostri concittadini – afferma il sindaco Laura Capra –. In attesa che il Governo dia il via libera alla riapertura delle palestre, con le quali vorremmo studiare delle iniziative volte a favorire l’attuazione di una sana attività fisica, appena sarà possibile, abbiamo voluto riqualificare un’area in cui incentivare lo sport all’aria aperta distanziati e in forma individuale. L’obiettivo è sempre quello di migliorare la qualità della vita dei Santostefanesi, abbellendo un’area che potrà poi essere fruita anche dai turisti. La promozione delle attività outdoor, infatti, è uno dei pilastri per la valorizzazione di Santo Stefano Belbo e del nostro splendido territorio”.

L’area è stata fornita di attrezzature per l’esercizio fisico all’aperto in materiale adatto a resistere alle intemperie: in tutto 8 attrezzi ginnici che focalizzano l’attenzione ciascuno sul potenziamento di un gruppo specifico muscolare (braccia, gambe, addome) e permettono anche di svolgere esercizi atti a migliorare le prestazioni del sistema cardiocircolatorio. Uno in particolare è dedicato all’utilizzo da parte delle persone diversamente abili o a mobilità ridotta. È stata installata, inoltre, una struttura in legno multifunzione sulla quale svolgere un’ampia tipologia di esercizi dolci, adatti ai bambini così come alle persone più in avanti con l’età che non rinunciano a tenersi in forma.

Tutte le attrezzature sono corredate di un apposito pannello informativo che ne spiega i benefici e il corretto modo di utilizzo. Sono state installate anche tre panchine nelle vicinanze dell’area fitness e a breve, non appena le restrizioni legate al contenimento della pandemia da Covid19 lo consentiranno, l’area ospiterà una “casetta” per il bookcrossing, la pratica che lega la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi. L’idea di base è quella di lasciare libri nell’ambiente naturale, all’interno di installazioni con bacheche, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da chiunque, così che possano eventualmente essere commentati e altrettanto eventualmente, scambiati perché possano proseguire nel loro viaggio.

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button