More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Sanità: Ambulatori aperti 7 giorni su 7 e 2.000 assunzioni

    spot_imgspot_img

    Ambulatori aperti per visite ed esami non più soltanto cinque giorni a settimana, ma anche il sabato e la domenica: sette giorni su sette dunque, se necessario anche in orari serali. E’ l’ultima iniziativa studiata dall’assessorato regionale alla Sanità per ovviare ad una delle maggiori problematiche legate all’assistenza sanitaria, quella delle lunghissime liste d’attesa, che riguardano ormai praticamente ogni tipologia di visita od esame.

    Un problema, certo, non legato soltanto al nostro territorio, che negli ultimi anni si è notevolmente aggravato a causa dell’ormai cronica carenza di medici, ma soprattutto del crescente e remunerativo mercato legato alle visite private a pagamento. Il piano predisposto dalle Regione? 2.000 assunzioni da effettuare entro fine anno in accordo con i sindacati dei medici, e poi progressiva riduzione dei sanitari “gettonisti” a favore degli specializzandi e incremento del numero dei posti-letto negli ospedali, con monitoraggio in tempo reale delle eventuali situazioni di sovraffollamento dei reparti.

    Il passo successivo sarà quello di realizzare nuovi ospedali e ampliare quelli esistenti attraverso un piano già impostato da 4,3 miliardi di euro valorizzando sempre più i 30 ospedali di comunità oggi presenti sul territorio, anche attraverso un potenziamento dei servizi legati alla telemedicina. Ultimo obiettivo, non meno ambizioso: ridurre fino ad azzerare l’esodo di pazienti dal Piemonte verso i centri di altre regioni.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio