ROERO OVESTSanfrèROEROAttualità

Sanfrè: la facciata torna sotto i ferri: si restaura chiesa dei Battuti

Un nuovo e ingente impegno della confraternita per mantenere gioiello barocco del paese

Torna “sotto i ferri” uno dei gioielli del patrimonio artistico di Sanfrè: la settecentesca sede della confraternita della Misericordia, nella centrale via Oscar Milano dedicata a san Giovanni Decollato. La facciata barocca della chiesa dall’altra settimana appare totalmente coperta dalle impalcature installate per procedere a un nuovo restauro. «Ce n’è bisogno perché sono passati ormai 25 anni dall’ultima manutenzione; in un secondo tempo – dice Mario Marengo, segretario della confraternita detta dei battuti neri – vorremmo installare un impianto anti-piccioni, per allontanare i volatili che sporcano».

L’ennesimo impegno ingente (l’ultimo precedente nel 2019, oltre 100mila euro per il terzo lotto di cure degli interni) di cui si fanno carico questi confratelli. I lavori, seguiti da un architetto e un ingegnere, sono partiti con il nulla osta di Curia e Soprintendenza competente. «Da questa – prosegue Marengo – attendiamo ancora un’indicazione circa i colori da applicare». Per intanto, i tecnici stanno provvedendo a ripristinare anche piccole parti architettoniche ammaloratesi con il trascorrere del tempo e le ingiurie delle intemperie. Seguirà, prima delle pitture, un’accurata pulizia generale. Dicevamo della spesa: il preventivo si aggira intorno ai 50mila euro. La confraternita fa tutto con le proprie forze? Marengo: «Abbiamo raccolto una serie di offerte da parte della popolazione, in particolare da una persona che sarà menzionata in un libretto commemorativo; inoltre beneficeremo del bonus-facciate dello Stato, che ci consente uno un sollievo importante».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button