Dal CuneeseAttualità

Salvò un anziano in un pozzo, medaglia al merito civile al cuneese Matteo Rosellino

Nel maggio 2013, quando aveva 23 anni, salvò un pensionato 70enne che aveva rischiato di annegare cadendo in un pozzo a Paroldo, in provincia di Cuneo. Per quel gesto di generosità Matteo Rosellino, oggi 30enne, ha ricevuto la medaglia di bronzo al merito civile.

La consegna nel corso di una cerimonia in Prefettura a Cuneo. “Per essere felici ci vuole coraggio”, ha detto il prefetto, Fabrizia Triolo citando Karen Blixen.
“All’epoca lavoravo nella manutenzione degli impianti elettrici e stavo andando al lavoro. Il fratello del pensionato chiedeva aiuto in mezzo alla strada e io per fortuna avevo una scala lunga a sufficienza e l’attrezzatura per scendere nel pozzo”, ricorda Rosellino, che ha saputo della medaglia “cercando su Google il mio nome durante il primo lockdown”.
La richiesta del conferimento dell’onorificenza era stata avanzata alla segreteria di Sergio Mattarella da Marco Majrani, giornalista lombardo amico di Matteo. Alla cerimonia c’era anche la famiglia di Matteo, originario di Mondovì, incluso il gemello Andrea.
Le Medaglie al merito civile sono conferito dal Presidente della Repubblica a chi si è “prodigato, con eccezionale senso di abnegazione, nell’alleviare le altrui sofferenze o nel soccorrere chi si trovi in stato di bisogno”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button