Dal CuneeseAttualità

Saluzzo: Paolo Radosta lascia Fratelli d’Italia e aderisce a ItalExit

Paolo Radosta, segretario della sezione di Fratelli d’Italia a Saluzzo, lascia il partito di Giorgia Meloni per aderire ad ItalExit, il progetto politico lanciato da Gianluigi Paragone per portare l’Italia fuori dall’Unione Europea.

Radosta, 33 anni, è direttore di ufficio postale e vice-presidente dell’Associazione Abbonamento Musei, nominato dalla Regione Piemonte: “Credo nella politica fatta sui territori, attenta all’aspetto sociale e incisiva sui veri problemi della gente: caro-vita, povertà, disoccupazione, difficoltà per la famiglia, tutela del posto di lavoro, difesa contro ogni forma di coercizione limitativa delle libertà. Argomenti verso cui Fratelli d’Italia ha perso interesse, intraprendendo una direzione diversa che non può più rappresentarmi. In Italexit, invece, queste battaglie sono ancora vive e prioritarie: sarà una sfida lunga ed impegnativa, ma la combatterò con la convinzione che possa essere l’unica possibilità per rendere l’Italia un paese di nuovo capace di essere sovrano e di pensare al futuro”.

Alessandro Balocco, segretario provinciale di Italexit, esprime la sua soddisfazione: “Radosta è un politico capace ed apprezzato dalla comunità: si tratta di un ingresso di spessore che rafforza Italexit a livello locale e regionale. Insieme a lui hanno aderito il vice-segretario della sezione FDI di Saluzzo Diego Ferrero, l’ex candidato sindaco a Saluzzo per il M5S Carlo Manfredi e decine di saluzzesi che credono convintamente nella necessità di abbandonare l’Euro e l’Unione Europea.

Nei prossimi giorni ufficializzeremo la nascita della sezione Italexit a Saluzzo con iniziative e banchetti per spiegare le nostre proposte alla cittadinanza”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com