LANGA DEL BORMIDALANGHESalicetoAttualità

Saliceto: ripristinata la strada della Madonnetta

SALICETO – Ultimato l’intervento di ripristino stradale alla “Madonetta”, lungo il tratto viario che collega Saliceto a Cengio. Le piogge di fine novembre 2019 causarono numerosi dissesti di natura idrogeologica e idraulica alle strade provinciali della Granda, tanto da determinare la dichiarazione di stato di emergenza da parte del Governo. Tra i tanti danni vi fu il cedimento lungo la provinciale 439, nel tratto tra Saliceto e il confine regionale in direzione Cengio. L’Ufficio Tecnico della Provincia mise in atto una perizia di verifica della stabilità del corpo stradale attraverso la realizzazione di due perforazioni con successiva restituzione della stratigrafia dei substrati. Durante il sopralluogo sul posto, al quale presero parte anche alcuni amministratori e funzionari della Provincia e della Regione, si decise di realizzare una berlinese con un cordolo in cemento armato intirantato e la barriera stradale.

Il passo successivo fu l’approvazione, con decreto del presidente della Provincia Federico Borgna del 30 marzo 2020, del progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione dell’opera di sostegno del corpo stradale, che prevede il rifacimento dell’attraversamento stradale di raccolta delle acque piovane e stradali ed il loro convogliamento, la realizzazione di una berlinese per stabilizzare e consolidare il corpo stradale e di un cordolo in cemento armato debitamente intirantato, la posa di barriera stradale “H2” bordo ponte, la ricostruzione del corpo stradale e, infine, la bitumatura del piano viabile per tutto il tratto danneggiato. L’impegno finanziario complessivo fu di 400 mila euro, di cui 298.964 euro per lavori (comprensivi oneri speciali della sicurezza, non soggetti a ribasso) e 101.035 euro per somme a disposizione dell’amministrazione. Ora dopo oltre un anno e mezzo, funestato dal covid e da numerosi eventi atmosferici che hanno rallentato il cantiere, la strada è finalmente messa in sicurezza e percorribile su due corsie di marcia, mancano le ultime rifiniture (rifacimento del manto e segnaletica), ma il più è fatto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button