ROERO SUDSanta Vittoria d'AlbaROEROEconomia & Lavoro

S. Vittoria: sindacati contro Decathlon per la cassa integrazione

Decathlon, la nota catena di abbigliamento sportivo, non darà l’anticipo della cassa integrazione dovuta alle chiusure per i lockdown da coronavirus ai suoi lavoratori. Lo rende noto la Uiltucs, l’organizzazione di settore della Uil, in una nota diffusa dall’Ansa.

«Dopo un anno di confronti e stipula di accordi, Decathlon ha escluso Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs dalla trattativa. L’azienda ha firmato una intesa con Ugl, un sindacato che in Decathlon non rappresenta nessuno. Una prova di forza inutile, mette in difficoltà le lavoratrici e i lavoratori che non avranno l’anticipo sulla cassa integrazione in deroga. Scorrettezza inaccettabile dell’azienda. Il profitto ad ogni costo» – commenta Luca Sanna della Uiltucs Torino.

I lavoratori della Decathlon sono circa 7.000 nei 125 punti vendita italiani, uno ha sede a S. Vittoria d’Alba.

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button