RoddinoLANGHEALTA LANGAAttualità

Roddino ha dedicato una piazza alla memoria dell’assessore Morano

Partecipata e commossa cerimonia questa domenica nel Comune di Langa, per questa intitolazione bipartisan che unisce gli intenti dell’attuale sindaco Marco Andriano e dello storico ex primo cittadino e vice Giovanni Corino
Partecipazione diretta e messaggio di plauso del Banchiere scrittore Beppe Ghisolfi

Da oggi il Comune di Roddino, perla vitivinicola e paesaggistica dell’alta Langa conosciuta nel mondo per le produzioni di nettari impareggiabili come Dolcetto, Barbera e Nebbiolo, ricorda ufficialmente e in maniera ufficiale e permanente, nella toponomastica e mappa cittadina, il proprio compianto assessore civico Lorenzo Morano, amministratore municipale ininterrottamente dal 1985 fino al 2018 anno della sua triste prematura scomparsa.

La giunta del sindaco Marco Andriano, in carica da fine maggio 2019, per la lista civica Roddino nel Cuore, ha infatti dato attuazione a quanto era stato programmato nell’ultima parte della passata amministrazione consigliare dove l’attuale consigliere di minoranza e proponente, Giovanni Corino, ricopriva l’incarico di vicesindaco.
Alla cerimonia di intitolazione, svoltasi nel contesto degli eventi di valorizzazione autunnale del territorio, ha preso parte il banchiere scrittore Beppe Ghisolfi, da sempre affezionato cantore giornalistico e frequentatore della Langa e delle sue tradizioni storiche, politico amministrative, culturali e agricole enogastronomiche – molte delle quali riprese nel suo best seller Visti da Vicino – che hanno contribuito a rendere grande la realtà di Roddino e altre analoghe ben oltre i confini regionali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button