Ritrovato morto il 42enne che era scomparso da Vezza d’Alba

Fabio Pezzuto è morto. Il 42enne imprenditore vinicolo di cui si erano perse le tracce nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio scorso, è stato ritrovato senza vita. Era all’interno di un rudere in abbandono presso la frazione Valcioccaro di Costigliole d’Asti. Qui il suo telefono aveva agganciato per l’ultima volta una cellula di trasmissione prima di risultare, poi, sempre irraggiungibile. Era la mattina di giovedì 4, Pezzuto aveva chiamato a casa a Vezza d’Alba e a quanto pare aveva annunciato il suo rientro. Ora la notizia della tragica scoperta ha posto fine alle ricerche condotte dalle forze dell’ordine con la collaborazione di Protezione civile e decine di volontari. Soprattutto ha fatto crollare le speranze del cugino Italo, che era socio di Pezzuto nella cantina Malot, degli altri parenti con la moglie e la figlia.

Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso.

X