BRACRONACA

Rimborsopoli: condanna per l’ex sindaco di Bra, Guida

Si è concluso con 9 condanne a Torino il processo per la cosiddetta rimborsopoli bis degli ex consiglieri regionali del Piemonte. Il caso riguardava la legislatura 2006-2010 e si riferiva all’uso, considerato improprio dalla Procura, dei fondi destinati al funzionamento dei gruppi rappresentati a Palazzo Lascaris. La pena più elevata (4 anni di carcere) è stata inflitta a Riccardo Nicotra, all’epoca del gruppo Socialisti e Liberali. I giudici hanno dichiarato la prescrizione degli episodi risalenti a prima del 2009.

Claudio Dutto (Lega) è stato condannato a 3 anni e 2 mesi; Francesco Guida (ex Udc poi nel gruppo Libertà verso il Pdl) a 3 anni; Luca Caramella (Forza Italia) a 2 anni e 11 mesi; Luca Robotti (Comunisti italiani) a 2 anni e 6 mesi; Oreste Rossi (Lega) a 2 anni e 1 mese; Mariangela Cotto (Forza Italia) e Giovanni Pizzale (ex Idv poi nei Moderati per il Piemonte) a due anni.
Per Michele Giovine, all’epoca del gruppo Consumatori, è stato disposto un aumento di 6 mesi della condanna a 4 anni inflitta nel 2018, già irrevocabile, nell’ambito del primo processo sulla “Rimborsopoli” subalpina, quello relativo alla legislatura 2010-2014.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button