Ricordato Antonio Adriano

Una Pasquetta molto particolare, a Magliano Alfieri, quella del 2018. E sì che un gruppo di significativa entità ha scelto di coronare il rituale del lunedì dell’Angelo con un pensiero a un amico che non c’è più, ma che rimane nei cuori di molti: e di cui è bene mantenere il nome in circolo, nei segni dell’omaggio e del rispetto per chi ha fatto sì che tradizioni e aspetti distinguenti del Roero rimanessero vivi e fossero ancora oggi di pubblico dominio (un elemento su tutti: il “Canté j’euv”, ma quello vero, tra cascine e colline). Stiamo parlando di Antonio Adriano da Magliano Alfieri: il cui “ciabòt”, già sede di un memorial che qui si svolge ogni anno la prima domenica di luglio, è stato la meta di una spedizione voluta dalla persone che ne hanno condiviso ideali e desiderio di un Roero vivo e consapevole delle sue peculiarità.