Ricordata la tragedia dei martiri delle foibe

Esule. La signora Luciana Rizzotti, ieri in piazza con il sindaco di Bra Bruna Sibille FOTO LUCIANO CRAVERO

Riceviamo dal Comune di Bra e volentieri pubblichiamo.

Anche quest’anno il Comune di Bra ha ricordato le vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata con una santa messa (al santuario della Madonna dei Fiori) e una commemorazione nella piazza dedicata.

Le cerimonie si sono svolte nella mattinata di domenica 10 febbraio, in occasione del “Giorno del ricordo” istituito proprio per ricordare questa triste pagina della storia contemporanea. Alla deposizione della corona d’alloro presso l’insegna in piazza Martiri delle foibe è intervenuto il sindaco di Bra Bruna Sibille, insieme all’esule istriana trasferitasi a Bra, Luciana Rizzotti.

Il “Giorno del ricordo” a Bra è stato organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Comitato cittadino per l’affermazione dei valori del 27 gennaio, del 10 febbraio e del 25 aprile e  l’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo.