LANGA DEL BAROLOLANGHENovelloAttualità

‘Riccio Day’, due giorni per aiutare l”ospedale’ dei ricci

ASTI – Due giorni per aiutare i ricci in difficoltà, curati nel centro ‘La Ninna’ di Novello, in Langa, attualmente circa 200.

L’iniziativa ‘Riccio Day’, è organizzata l’11 e 12 dicembre dalla Fondazione Capellino, con la possibilità di pranzare, domenica, o cenare, sabato, al ristorante Enoteca Dente di Asti, di partecipare alla lotteria e di assistere alla presentazione dell’ultimo libro del dott. Massimo Vacchetta (“Raccontami qualcosa di bello” ).

L’inverno – ricorda la Fondazione Capellino – è il periodo più duro per i ricci, sia per quelli in natura che patiscono le conseguenze del cambiamento climatico, sia per quelli che si trovano in degenza. La Fondazione Capellino è intervenuta, dall’inizio di quest’anno, donando un quantitativo di cibo Almo Nature sufficiente per coprire il mantenimento dei ricci degenti, circa 3 tonnellate all’anno, fino a dicembre 2022.
In gran parte d’Europa la popolazione di ricci è in forte declino e si teme che nel giro di una ventina d’anni possano estinguersi. Sui canali social del Centro, si possono trovare consigli preziosi per il primo soccorso, come raccogliere e trasportare un riccio, come costruire una mangiatoia e una sezione in cui si può adottare un riccio o fare una donazione: con almeno 15 euro, si riceverà a casa il calendario 2022 (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button