dal PiemonteEconomia & Lavoro

Riaperto il bando per il paesaggio rurale

La Regione Piemonte riapre dal 5 luglio al 30 settembre 2022 la finestra di candidatura al bando per la valorizzazione e il recupero degli edifici e dei paesaggi rurali storici con i fondi del Pnrr.

Dei progetti esaminati finora ne sono stati giudicati ammissibili 212 per un valore di 25,6 milioni di euro, ma sono ancora disponibili 13,8 milioni. Gli interventi saranno esaminati nel rispetto dell’ordine temporale di arrivo fino ad esaurimento della dotazione finanziaria, con l’obiettivo di poter assegnare il 100% dei fondi disponibili.

“Non vogliamo che sia disperso neanche un euro dei fondi europei – affermano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio Vittoria Poggio – E per questa ragione abbiamo deciso di tenere aperto lo sportello fino alla fine di settembre: vogliamo assegnare ulteriori risorse ai territori e a tutto il loro indotto con l’obiettivo di preservare i paesaggi rurali e storici riqualificando così alcuni simboli della nostra cultura che potranno essere restituiti alla collettività”.

Possono presentare domanda le persone fisiche e i soggetti privati profit e non profit, compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, enti del terzo settore e altre associazioni, fondazioni, cooperative, imprese in forma individuale o societaria, che siano proprietari, possessori o detentori prima del 31 dicembre 2020 a qualsiasi titolo di immobili appartenenti al patrimonio culturale rurale. I proprietari, possessori o detentori del bene devono impegnarsi a proseguire l’attività oggetto dell’intervento per almeno i 5 anni successivi alla conclusione amministrativa e contabile dell’operazione finanziata.

Gli immobili definiti come architetture rurali devono essere provvisti della dichiarazione di interesse culturale ai sensi del D.lgs. n.42/2004 oppure devono essere costruiti da più di 70 anni ed essere censiti o classificati dagli strumenti regionale e comunali di pianificazione territoriale e urbanistica.

Le domande di finanziamento devono essere presentate utilizzando esclusivamente l’applicativo informatico predisposto da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. e accessibile da https://portale-paesaggirurali.cdp.it/

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com