Quel vizietto di abbandonare i rifiuti…

VEZZA RIFIUTI@ilcorriere.net

VEZZA D’ALBA – Si fa tanto parlare di ecologia, ma quando un amministratore si imbatte in queste situazioni affiora inevitabilmente un po’ di scoramento. Così è accaduto al sindaco di Vezza, Carla Bonino, che denuncia l’ennesimo attentato all’igiene pubblica: «Il problema dei rifiuti – spiega – è uno degli impegni prioritari della nostra Giunta. Da un lato l’obiettivo è quello di raggiungere una maggiore percentuale di raccolta differenziata, per poter mantenere o ridurre i costi della raccolta e dello smaltimento; dall’altra è quello di avere un ambiente pulito. Nonostante si spendano quattrini per allestire le aree ecologiche e si faccia tutto il possibile per andare incontro alle esigenze e alle difficoltà dei cittadini, basta fare un giro sul nostro territorio per trovare rifiuti abbandonati. Li troviamo nei fossi o davanti agli esercizi commerciali: non c’è alcuna distinzione. Allora mi chiedo: perché continuare a spendere risorse del Comune per poi far raccogliere ai cantonieri rifiuti che i cittadini dovrebbero gettare nei contenitori?».