dal PiemonteAttualità

Quattro eventi su storia repubblicana e Costituzione

In occasione del 75 anniversario della Repubblica l’Israt (Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Asti) in collaborazione con la Casa della memoria di Vinchio organizza la presentazione del libro di Chiara Colombini “Anche i partigiani però…”. L’autrice restituisce concretezza alla distanza che ci separa dalla Resistenza, raccontando la realtà dura e drammatica, ma anche piena di speranza, di quei venti mesi che hanno consentito la conquista della libertà e posto le basi per la nascita della Repubblica.  L’evento si terrà martedì 1° giugno alle 18 online, sulla piattaforma Zoom. A discutere del volume con la scrittrice sarà Mario Renosio, direttore dell’Israt. Per partecipare è necessario iscriversi all’indirizzo didattica@israt.it

Domenica 6 giugno alle 17 saranno due bande musicali, la Solia di Cassine (Al) e la Giovanni XXIII di Ceranesi (Ge) ad animare il tradizionale concerto alla Benedicta, nel comune di Bosio (Al) in occasione della Festa della Repubbica. “Musica di libertà e resistenza. Bande…  tra Liguria e Piemonte. L’evento, organizzato dall’Associazione Memoria della Benedicta, conterà la partecipazione del presidente dell’associazione Daniele Borioli e del sindaco di Bosio Stefano Persano. In questo contesto sarà inoltre inaugurata l’opera pubblica dell’artista Alberto Garutti dal titolo “Quest’opera è dedicata a loro e alle persone che passando di qui leggendo queste parole si commuoveranno”, che richiama l’eccidio di partigiani da parte dei nazifascisti avvenuto il 7 aprile del 1944 proprio alla Benedicta.

Il 9 giugno alle 11 il Centro studi Giorgio Catti di Torino presenterà il progetto di educazione alla Costituzione in diretta streaming sul sito www.centrostudicatti.it. Si tratta di un corso digitale di aggiornamento di educazione civica rivolto ai docenti degli istituti scolastici piemontesi allo scopo di formare una cittadinanza attiva e responsabile. Il progetto prevede una prima sezione durante la quale sono proposti approfondimenti giuridico-storiografici sulla Costituzione repubblicana, curati da docenti dell’Università di Torino: i professori Walter Crivellini (Storia del pensiero politico), Anna Maria Poggi (Diritto costituzionale), Michele Rosboch (Storia del diritto medievale e moderno) e Rosa Maria Parrinello (Storia delle religioni). La seconda sezione presenta invece una serie di approfondimenti didattici di educazione costituzionale per la formazione di docenti e studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado da parte di un gruppo di docenti esperti della scuola secondaria, coordinati dal professor Vittorio Rapetti (docente di lettere, ricercatore di storia contemporanea), articolati in moduli tematici relativi ai principi fondamentali della Costituzione, in prospettiva storica e pedagogica.

Domenica 13 giugno alle 15 l’Israt presenterà infine il documentario di Nicoletta Fasano “Il voto alle donne”, che racconta lo specifico momento storico e sociale in cui, per la prima volta in Italia, le donne furono chiamate a votare, ovvero in occasione della prima tornata delle elezioni amministrative che ebbero luogo in quattro domeniche successive, fra il 17 marzo e il 7 aprile 1946. La presentazione avverrà online sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è necessario iscriversi all’indirizzo didattica@israt.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button