More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Quale futuro per le auto elettriche?

    spot_imgspot_img

    Anni fa ricordo di aver scritto un piccolo pezzo in cui parlavo di un servizio in allora molto apprezzato nella Silicon Valley. Molti manager a causa della scarsità di tempo disponibile non riuscivano a recarsi al più vicino distributore di benzina per fare il pieno e spesso rischiavano di non arrivare a casa la sera.

    In quella zona di fermento informatico era molto in voga un’autobotte che con l’aiuto di un’app e dietro lauto compenso si preoccupava di rifornire le auto in sosta i cui proprietari dovevano solo lasciar aperto lo sportellino del carburante. Pochi anni dopo, quando la Valle iniziò a popolarsi di Tesla ed altre auto elettriche, più o meno la stessa app serviva per chiamare un furgone stracarico di batterie iper veloci per ricaricare le auto in sosta. Io non so bene che futuro avrà l’auto elettrica ed avrei mille argomentazioni per sostenere che la sua vita sarà breve. Una nota casa automobilistica tedesca che come logo ha quattro cerchi, ha appena presentato la versione top di uno dei suoi grandi suv. Come “aggiunta” ai già ottimi servizi c’è anche qualcosa di simile a quanti si è sperimentato a San Francisco. Saranno a disposizione nelle grandi città italiane alcuni furgoni pronti a “soccorrere” i clienti in caso di batterie scariche o quasi. In questo caso il sospetto è però che pian piano si inizia a capire che in Italia ci siano davvero pochi posti dove poter ricaricare la propria auto elettrica e non che i manager abbiano poco tempo da dedicare alla ricarica.. a voi le conclusioni.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio