GorzegnoLANGA DEL BORMIDALANGHEAttualità

Pulizia dell’area del castello a Gorzegno

A Gorzegno si valorizza l’area del castello. Il maniero, grazie ad interventi con una maxi autogru, si sta liberando dalla vegetazione che lo avvolgeva da secoli. Torri, muri e cornicioni saranno di nuovo in bella mostra, proprio come all’epoca dei marchesi Del Carretto. Gli interventi sono stati predisposti dal Comune grazie a fondi ministeriali e della Regione. A pulire da rovi, edera e altri rampicanti, seguendo il progetto dell’architetto Piero Dotta, sono gli operai della ditta Bertola Costruzioni. Dal cestello di una gru, da un’altezza vertiginosa, sono stati tagliati gli infestanti e tolte le pietre pericolanti. Inoltre, si metterà della calce lungo il cornicione e in altri punti per non fare penetrare l’acqua. «Tre anni fa erano già stati eseguiti lavori di pulizia parziale del castello grazie a fondi comunali – spiega il sindaco Marco Chinazzo –. Ora gli interventi sono più consistenti. Quando saranno ultimati, si faranno rilievi col drone per poi iniziare a redigere un progetto di recupero totale del complesso. Presto inviteremo la popolazione a visitare i ruderi del castello in completa sicurezza». Già nel 1580, secondo le ricerche del professor Walter Accigliaro, la fortezza medievale subì una prima ristrutturazione che la trasformò in una tipica “dimora nobile rinascimentale”. Ma purtroppo, i danneggiamenti bellici portarono al crollo di numerose strutture murarie un tempo impreziosite da stucchi. Addirittura, le parti più pregevoli (colonne, archi, scalinate, capitelli) furono asportate. Così la devastazione ha accelerato il degrado per cui l’operazione di restauro del castello si prospetta oggi come un’impresa necessaria. L’amministrazione comunale, infatti, ha intenzione di trasformarlo in un punto turistico e culturale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button