dal PiemonteAttualità

Protezione Civile Ana e Truppe Alpine in Piemonte per interventi post-alluvione

I volontari della Protezione Civile Ana del 1° Raggruppamento stanno intervenendo in Piemonte, a fianco delle Truppe Alpine, nelle zone colpite dall’alluvione dell’ottobre scorso. Ogni giorno squadre formate da 30 volontari Ana, specializzate nel taglio e nella rimozione degli alberi abbattuti, lavorano in stretta sinergia con i militari del 32° Reggimento Genio Guastatori a Garessio (Cuneo) e a Balocco (Vercelli).

Procederanno alla rimozione di legname accumulatosi nell’alveo del Rio Bianco, affluente del Tanaro, potendo così ripristinare il corretto flusso delle acque e salvaguardando la tenuta degli argini e dell’alveo stesso. A Balocco, invece, verranno rimossi detriti, tronchi e rami nell’area golenale del torrente Cervo, nel settore compreso tra il ponte ferroviario e quello dell’autostrada A4.

Il centro di controllo delle attività è stato allestito nella caserma di Fossano dove la squadra Ana delle Telecomunicazioni lavora accanto agli alpini in servizio. A Vercelli fa invece base la segreteria per la gestione dei volontari, mentre la squadra informatica fornisce supporto da Susa.

A questi primi interventi, che dureranno tra i 10 e i 20 giorni, faranno seguito analoghe attività di pulizia straordinaria di corsi d’acqua in altri Comuni piemontesi, nelle province di Vercelli, Cuneo, Novara e Verbania.

Negli ultimi anni il sistema di gestione delle fasi emergenziali complesse – che vede operare gli enti locali, la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, le Forze Armate e l’Associazione Nazionale Alpini – ha visto un’implementazione della pianificazione e del coordinamento delle operazioni, resa ancor più efficace da numerose esercitazioni interforze e interagenzia tese ad integrare l’impiego congiunto di assetti militari e civili da proiettare sul terreno a seguito di eventi calamitosi.

Tra queste, le esercitazioni “Vardirex” (Various Disaster Relief Management Exercise) e “Altius”, condotte in Piemonte dalle Truppe Alpine che hanno schierato – in stretta sinergia con i principali attori della gestione delle emergenze – assetti specialistici, mezzi e materiali tecnici in grado di operare con precisione ed efficacia nel coordinamento e nell’intervento a favore della popolazione.

   

Sponsorizzato
Sponsorizzato

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button