ALBABRA

“Pronti… Via” Lo sport per la vita, Aido scende in campo con Wonderful life

Non si sono ancora spenti i positivi riflessi del progetto “Wonderful life con lo sport per la vita” e nuovamente AIDO Sezione Provinciale di Cuneo scende in campo con al fianco la Rete associativa territoriale raccogliendo così una nuova occasione ed opportunità messa a disposizione dal Ministero per l’Istruzione di Cuneo.

Ed è grazie alla sensibilità del massimo riferimento dirigente del MI cuneese Dott.ssa Maria Teresa Furci e con la fattiva collaborazione operativa del Prof. Marcello Strizzi, Coordinatore dell’Ufficio Educazione Fisica della “Granda” che l’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule sarà presente anche nel 2022 al challenge progettuale “Pronti…Via!!“, evento sportivo scolastico che toccherà le città di Alba, Bra, Cuneo, Fossano e Saluzzo per un’iniziativa dedicata alla diversa abilità.

AIDO da tempo collabora con il MI fortemente convinti dell’importanza di portare informazione e cultura nel contesto scolastico studentesco, un’occasione di riflessione per un gesto importante, generoso, altruista, d’amore nei confronti dei pazienti in lista d’attesa per un trapianto” – dice il Presidente della realtà di coordinamento associativa cuneese Gianfranco Vergnano a cui fa eco il Vice Presidente Vicario Enrico Giraudo – “Essere al fianco di ragazzi particolarmente sensibili ad aspetti ed ambiti sociali in un periodo particolare della loro crescita portando valori umani importanti, di vita, è azione non sempre facile vista la volontarietà del nostro operato, ma a cui teniamo in modo particolare, certi che l’adesione al “dono” fatto in modo informato e consapevole sia fondamentale per entrare a far parte ad una squadra che ha come mission ridare una speranza di vita e “Pronti…Via!!” è di certo un’occasione preziosa che porterà quel risultato tanto sperato quanto atteso“.

La scuola ha un obbligo: portare e dare cultura ed aver nuovamente un partner come AIDO, realtà associativa nota su scala nazionale che svolge da quasi 50 anni sulla “Granda” un importante azione di utilità sociale, è di certo positivo vista l’attenzione che il Ministero dell’Istruzione svolge in ambito scolastico su soggetti in situazione di difficoltà” – conclude il Prof. Marcello Strizzi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button