Progetto Iride 3.0: quando le scuole fanno rete

Il 30 maggio, a Ceva è stata realizzata una serata dedicata al “Progetto Iride 3.0 – Laboratorio Multimediale delle Abilità Sociali” e ai risultati ottenuti negli Istituti Scolastici del territorio che sono stati coinvolti. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Crc grazie al bando Officina Didattica 2016 e ha visto protagonisti il Centro di Formazione Professionale Cebano Monregalese, l’I.I.S. Baruffi e gli Istituti Comprensivi di Ceva, Garessio e Saliceto. Una rete del territorio per promuovere lo sviluppo delle abilità sociali dei ragazzi utilizzando il Cooperative Learning e le nuove tecnologie. Il lavoro è stato sviluppato attraverso situazioni di apprendimento interattive e dinamiche, coordinate dai docenti che hanno partecipato a sessioni formative per l’applicazione di nuove metodologie didattiche in grado di coinvolgere i ragazzi e farli crescere in armonia con se stessi e con il gruppo. «La rete di istituti ed agenzie formative nata per questo progetto –  spiegano gli insegnanti partecipanti,–  è accomunata da una riflessione comune sulle metodologie e gli strumenti didattici impiegati e dalla necessità di trovare soluzioni e condividere strategie innovative di insegnamento. Il libero scambio di esperienze didattiche innovative favorisce la circolazione delle idee, contribuisce a rafforzare la motivazione degli allievi affinché possano avvicinarsi allo studio sempre con interesse e curiosità». Da Ceva a Garessio fino a Saliceto, una connessione tra insegnanti di istituti differenti, guidati in percorsi che vanno oltre l’apprendimento per creare professionalità con abilità sociali e competenze trasversali forti che sono alla base della formazione degli adulti di domani.