ROERO OVESTCeresole d'AlbaROEROAttualità

Produrre lavanda in percorso solidale con giovani autistici a Ceresole d’Alba

Un progetto che unisce Ceresole d’Alba e Sommariva del Bosco e ha al centro la solidarietà. E’ quello dell’associazione Angeli di Ninfa che si occupa di giovani autistici, disabili e neurotipici, e di Cascina Cabasse, azienda lanciatasi ormai da anni nella produzione biologica di erbe officinali. Insieme, e con la collaborazione di volontari per cui è stato lanciato un appello, creeranno un percorso sensoriale incentrato in particolare sulla lavanda. Anche l’Amministrazione comunale, con il consigliere Matteo Sona, ha offerto il suo contributo a una iniziativa che – ha detto Antonella Cavallini, vicepresidente di Angeli di Ninfa – «vuol fare bene al cuore e all’anima creando inclusione». Lo stesso accadrà a Sommariva del Bosco. Qui la Giunta guidata dal vicesindaco Marco Pedussia (vicario disconosciuto dal sindaco Matteo Pessione, convalescente da un grave infortunio) ha concesso ad Angeli di Ninfa l’uso di un terreno di proprietà del Municipio. Sarà adibito a ortoterapia per favorire motricità, capacità d’apprendimento, autostima e socializzazione degli utenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button