Procedono i lavori per trasformare l’ala

117
Prende forma. La nuova struttura in fregio a via Artuffi, nel centro del paese FOTO NICOLELLO

Proseguono e si possono già apprezzare nel loro risultato parziale, a Ceresole d’Alba, i lavori per realizzare un ambizioso progetto dell’Amministrazione del sindaco Franco Olocco: il recupero a un poliedrico uso sociale dell’ex ala mercatale in centro paese.

L’opera di recupero e riqualificazione è in appalto all’impresa di Libero Bellio di San Paolo Solbrito (At). Da tempo in disuso, la struttura dell’ala in fregio alla via Artuffi, vicina al castello, alla chiesa di S. Giovanni Battista e alle scuole, diventerà un centro culturale intitolato alla battaglia del 1544.Ospiterà un’esposizione permanente sullo scontro che contrappose all’epoca francesi e spagnoli, oltre a un salone attrezzato per ospitare eventi e manifestazioni pubbliche.

«L’idea progettuale – hanno spiegato dal Comune – è quella di avvolgere in un “guscio” di legno il cemento armato del complesso, al cui interno ricavare i locali funzionali con relativi servizi».

Il Municipio aveva previsto una spesa a base d’asta di 306.722,45 euro. La ditta Ballio, che ha presentato la proposta giudicata più conveniente delle 5 giunte a Ceresole, ha offerto un ribasso del 6,05%. L’importo contrattuale dell’operazione ammonta quindi a 288.486,39 oltre Iva.