ALBALANGHEROEROAttualità

Primavera: riecco i turisti innamorati delle colline di Langhe Monferrato Roero

Ottime le prospettive per l’apertura della stagione turistica sulle colline di Langhe Monferrato Roero, secondo il Consorzio Turistico, con un week-end di Pasqua che ha visto il tutto esaurito, soprattutto nelle strutture in campagna. Tante coppie, gruppi di amici e famiglie, principalmente da Nord Italia, Germania, Svizzera, Belgio, ma anche da Norvegia, Olanda, Lituania, Israele, USA… Molte sono state le richieste per pranzi di Pasqua e Pasquetta con ristoranti e trattorie dall’atmosfera country in pole position. Tantissime prenotazioni anche per il week-end del 25 aprile, con una tendenza in costante aumento con l’avvicinarsi del mese di maggio e dei mesi estivi che vedono già conferme di soggiorni più lunghi, di una settimana e oltre. Le richieste più ricorrenti riguardano attività nella natura, dalle passeggiate, al trekking, alle bici e alle gite a cavallo; numerose anche le proposte per addii al nubilato, cerimonie e ricorrenze.

SICUREZZA E LIBERTÀ

La gente percepisce, in questo momento, maggiore sicurezza e senso di libertà e ha voglia di luoghi dove vivere una vacanza tra riposo, relax, attività nella natura e il nostro territorio risponde perfettamente alle sensibilità attuali. L’eliminazione delle più serrate restrizioni, dell’ultimo decreto, per il periodo post pandemico, ha senz’altro sortito il suo effetto in termini di pianificazione e maggior predisposizione alle partenze.

LE ATTIVITÀ SVOLTE DAL CONSORZIO

Numerose sono state le iniziative del Consorzio dedicate all’apertura della stagione: dalle Giornate della Formazione per gli operatori con aggiornamenti sulle tendenze e spunti innovativi all’insegna del green e della sostenibilità, alle Giornate di Pulizia delle colline con le preziose squadre di Protezione Civile del territorio. Dalle attività rivolte al lancio della primavera all’importante evento Grandi Langhe che ha attratto operatori del settore vino da tutto il mondo, in collaborazione con il Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani; dal workshop Discover Italy a Sestri Levante alla Borsa del Turismo BIT a Milano, in collaborazione con la Regione Piemonte. Tante iniziative, che hanno permesso di confermare un grande interesse per la nostra offerta turistica. Secondo Elisabetta Grasso, Direttore del Consorzio Turistico, «le colline di Langhe Monferrato Roero e le nostre strutture sono percepite come luoghi sicuri, in cui si vigila in modo estremamente accurato sul rispetto delle regole sanitarie. Anche se le restrizioni saranno allentate, riteniamo sia essenziale procedere con prudenza, dando la possibilità ai visitatori di sentirsi protetti dai protocolli applicati. I due anni di pandemia non sono stati facili per il comparto dell’ospitalità e della ristorazione.

I numeri dei flussi turistici 2021 ci hanno permesso di raggiungere il 90% dei visitatori del 2019, in soli 6 mesi di attività, ma le difficoltà da affrontare sono state tante. Gli operatori hanno dimostrato di essere costantemente pronti a reinventarsi e adeguarsi a regole in continuo cambiamento.

L’eccellenza che gli operatori della nostra area sanno garantire – conferma il direttore ACA Fabrizio Pace – ci consente di presentarci a chi ricerca quel lusso consapevole che ci ha aiutati a crescere e ci permetterà di continuare a costruire un prodotto turistico ambito da una clientela rispettosa e desiderosa di scoprire l’alta qualità dei prodotti e dell’accoglienza. Oggi, il conflitto in corso tra Russia e Ucraina affligge gli animi e non consente troppa serenità, ma siamo nella direzione giusta, il turismo sta partendo e si conferma, sempre, strategico per l’economia di tutto il territorio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button