DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANIEventi

Presentazione del libro e concerto per la Settimana Vivaldiana Nazionale 2020 In memoria di Valerio Gabutti

DOGLIANI – Il Comune ha accolto con piacere la proposta di ospitare, domenica 18 ottobre, la serata finale della V^ edizione della Settimana Vivaldiana Nazionale, manifestazione musicale dedicata interamente alla figura del grande compositore veneziano Antonio Vivaldi, ideata ed organizzata dall’Associazione Musicale “Antonio Vivaldi” in collaborazione con il Management Artistico Musicorner.

Organizzare questo evento è per l’Amministrazione un modo per offrire al pubblico un’occasione di musica di alto livello, ma anche un doveroso omaggio a Valerio Gabutti, apprezzato liutaio doglianese scomparso nel mese di agosto.

La scoperta da parte dell’ensemble degli strumenti del liutaio doglianese – grazie all’interessamento degli Amici del Museo Giuseppe Gabetti – permetterà di far risuonare i preziosi strumenti a corde e in questo modo onorare una figura molto stimata e amata a Dogliani che coltivava con grande passione il suo sogno. Spiega il Prof. Giuseppe Martino, Presidente degli Amici del Museo: “Valerio era un vero e proprio artigiano artista che ha stupito tutti per la sua bravura e che si emozionava fino alle lacrime ogni volta che sentiva suonare i suoi strumenti: chitarre, viole, violoncelli e ghironde. Come Amici del Museo presentammo al pubblico per la prima volta i suoi capolavori  con una mostra nel Museo degli Ex Voto e poi ogni anno, durante il concerto di Musica Antica che organizzavamo nella Chiesa dei Battuti nell’ambito della Festa dell’Addolorata dove ad essere protagonisti erano proprio i suoi amati strumenti. Li considerava quasi come suoi figli: non se ne volle mai privare.”

 

L’appuntamento di Dogliani realizzato con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, Consulat général de France à Milan e del Comune di Dogliani, con il sostegno della Fondazione CRC, si svolgerà con il seguente programma:

Domenica 18 ottobre

  • ore 18: Palazzo Comunale – Sala Consiglio

Presentazione del volume “Il Prete all’opera! Antonio Vivaldi, il Teatro, i Teatri a Venezia tra XVIII e XVIII secolo” a cura di Roberto Allegro e Vittoria Aicardi. Ne parlerà con gli autori Roberto Cerrato (Presidente del Centro Studi sul paesaggio Culturale di Langhe e Roero)

  • ore 21: Centro Polifunzionale – Via Chabat

CONCERTO in memoria del liutaio Valerio Gabutti

ANTONIO VIVALDI. LE QUATTRO STAGIONI E I CONCERTI PER FIATI

Il programma artistico del concerto prevede, oltre che l’esecuzione dei celeberrimi quattro concerti per violino solista che compongono il capolavoro vivaldiano dedicato alle stagioni dell’anno (l’esecuzione di ciascuna “stagione” verrà preceduta dalla lettura, curata dalla Dott.sa Vittoria Aicardi, Presidente della Settimana Vivaldiana Nazionale, dei sonetti che ispirarono il Prete rosso nella stesura della partitura musicale), anche l’esecuzione del concerto in re minore per Flauto traverso, archi e cembalo RV 413a “Gran Mogol” ed il Concerto in la minore per Oboe, archi e cembalo RV 461, entrambi opera   del grande compositore veneziano.
La violinista solista, proveniente dalla Royal Academy of Music di Londra e specializzata nelle prassi esecutiva della musica antica, inoltre, impiegherà uno strumento di liuteria francese datato 1741, anno della morte del grande compositore veneziano e uno strumento di Valerio Gabutti.

Orchestra da Camera Italiana “Antonio Vivaldi” è composta da:

Flauto: Ludovico Allegro

Oboe: Federico Allegro

Violini: Lucia Allegro, Fabrizio Cipriani, Giulia Arnaud, Paolo Barbaini

Viola: Lorenzo Lombardo

Violoncello: Chiara Torselli

Contrabbasso: Giorgio Magistroni

 

Direttore al cembalo: Roberto Allegro

Il calendario generale della V Edizione della Settimana Vivaldiana Nazionale 2020 unitamente ad un’ampia galleria di immagini è disponibile all’indirizzo web www.musicornermanagement.it rispettivamente nella sezione Festival-Settimana Vivaldiana Nazionale e nella Galleria.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button