DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANIAttualità
In primo piano

Presentato questa mattina in Regione il programma completo del Festival della Tv di Dogliani

Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa  di presentazione della 10º edizione del Festival della Tv nella Sala della Trasparenza della Regione Piemonte, da oggi è possibile prenotare i posti per gli appuntamenti che vedranno Dogliani protagonista  nel panorama nazionale che, ogni anno, richiama nelle Langhe spettatori da tutta Italia.

Dal 3 al 5 settembre un Festival in cui parlare e discutere la televisione di oggi e quella del futuro, uno spazio di incontro, dibattito e approfondimento sui grandi temi della comunicazione e dei media digitali, un’occasione per il grande pubblico di incontrare i protagonisti della cultura, dell’informazione e dell’intrattenimento: tutto questo, come sempre, negli splendidi scenari delle Langhe.

IL TEMA: #RIPENSIAMOCI

Quello che è stato e quello che sarà: una riflessione sul tempo in cui stiamo vivendo. È stato sufficiente così poco tempo, seppure travolti da un evento così epocale, per far sì che i valori della società civile risultino totalmente stravolti? Alla fine di tutto saremo “migliori” o “peggiori”? Più consapevoli o più temerari?

Ripensiamo a quello che è successo, ma ripensiamo soprattutto all’idea stessa di noi: dove si dirige la nuova volontà generale? Verso l’appropriazione di una dimensione condivisa e consapevole volta al bene comune, oppure verso la pretesa illusoria di salvarsi chiudendosi in un perimetro sempre più autoreferenziale, asfittico e individuale? Siamo davvero all’inizio del fiorire di una nuova società oppure, come diceva Eliot, “il mondo finisce così: non con il rumore di un’esplosione, ma con un fastidioso piagnisteo”? Beh, dipende solamente da noi. Ripensiamoci

LE PIAZZE

Nella decima edizione – dopo che lo scorso anno a causa della pandemia si era svolto in una sola piazza – il Festival amplia i suoi palcoscenici, coinvolgendo ancor di più Dogliani tutta.

PIAZZA UMBERTO I: 17 incontri rivolti al grande pubblico, con una capienza di 380 posti a sedere per ciascun incontro

PIAZZA BELVEDERE: per la prima volta, nel suggestivo e scenografico Borgo Antico Castello, si svolgeranno 14 incontri, dedicati a temi più specifici.

PIAZZA CARLO ALBERTO: la piazza ospiterà gli spazi dell’offerta gastronomica con street food, birra Baladin, cocktail easy to drink, extra bibite e il vino di Dogliani, oltre agli incontri dedicati al Food.

CINEMA MULTILANGHE: inaugurazione della Mostra del pioniere doglianese del Cinema, Giovanni Tomatis, e l’incontro QUO VADIS Architetto.

In caso di maltempo, gli incontri si svolgeranno in altre sedi al coperto e quindi con capienza ridotta.

“Il Festival per sua natura è aggregazione e partecipazione, è un luogo di riflessione, confronto, ma è anche intrattenimento e leggerezza; è il palinsesto dei nostri programmi ideali, la rassegna degli articoli che vorremmo leggere ogni giorno, la programmazione radiofonica che meglio accompagna la nostra vita, un concentrato intenso di parole, musica e immagini da vivere insieme ai personaggi che più seguiamo e che quindi ha senso solo dal vivo. Anche quest’anno ringraziamo tutti gli ospiti che saranno con noi a Dogliani” dichiara Federica Mariani, Direttrice Artistica del Festival.

FESTIVAL DELLA TV 2021

“Settembre è, secondo consuetudine, il mese della ripartenza dopo la pausa estiva, del rientro a scuola, della ripresa delle attività a pieno ritmo. Per noi doglianesi è anche, ormai per il secondo anno, tempo di Festival della Tv. Una manifestazione importante e apprezzata che è giunta alla sua 10ª edizione e che in occasione di questo anniversario coinvolge tre luoghi emblematici della nostra cittadina: piazza Umberto I e piazza Carlo Alberto a Dogliani Borgo, e piazza Belvedere a Dogliani Castello.

Palcoscenico di un Festival ricco di appuntamenti è quindi il centro storico, sia della parte  bassa che della parte alta del paese. Come sempre il nostro Comune si mette in gioco per rendere sempre più gradevole la cornice in cui il Festival si svolge, così come il massimo impegno viene profuso per organizzare un evento accogliente e sicuro. Tutto questo è possibile anche grazie alla collaborazione di volontari doglianesi e del nostro territorio, sempre presenti e attivi, con entusiasmo e disponibilità. A loro e tutti i doglianesi che contribuiscono a fare di Dogliani un borgo unico e speciale in occasione del Festival della Tv, va il nostro ringraziamento sincero”, dichiara Ugo Arnulfo, Sindaco di Dogliani.

SICUREZZA

“È indispensabile che tutti continuino a seguire e rispettare le regole per la sicurezza: Quest’anno, per accedere agli eventi sarà necessario avere il Green pass, seguire le ben note indicazioni di distanziamento, mascherine e igienizzazione delle mani, oltre che prenotare per ciascun incontro i propri posti”, precisa Simona Arpellino, Direzione Organizzativa del Festival.

INFO E PRENOTAZIONI

Il programma completo di relatori e orari di ciascun incontro è disponibile sul sito www.festivaldellatv.it.
Dalla pagina del programma è possibile prenotare il posto a sedere andando su:
www.festivaldellatv.it/programma-2021 e cliccando sul tasto prenotazioni.
La prenotazione è individuale. Trenta minuti prima dell’inizio di ciascun incontro i posti non occupati nonostante la prenotazione verranno considerati liberi e rimessi a disposizione del pubblico presente. Nei limiti della capienza disponibile sarà comunque possibile accedere agli eventi in programma previa registrazione presso la biglietteria.

DIRETTA STREAMING

Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming su www.radioradicale.it.
Nella home page sarà visibile il logo del Festival da cui poter accedere alle dirette.

PROGRAMMA 2021

VENERDÌ 3 SETTEMBRE 2021
PIAZZA UMBERTO I

h 16.00 UN DIALOGO SULL’EDITORIA
Urbano Cairo, editore del Corriere della Sera e de La7, dialoga con Claudio Cerasa Direttore Il Foglio.
Urbano Cairo con Claudio Cerasa

h 17.00 VENTI ANNI DI MARTEDÌ
Giovanni Floris ripercorre venti anni di carriera, prima in Rai e poi a La7, venti anni di trasmissioni di approfondimento… sempre il martedì sera.
Giovanni Floris con Andrea Malaguti

h 18.00 SCIENZA ED INFORMAZIONE POSSONO CONVIVERE?
Lilli Gruber intervista Massimo Galli sulla pandemia ancora in corso e sull’importanza di una corretta informazione.
Massimo Galli con Lilli Gruber

h 19.00 – LE MOLTE VITE DI LUCA BIZZARRI
Tra Cinema, teatro, Tv e libri.
Luca Bizzarri con Emilio Targia

PIAZZA BELVEDERE

h 17.30 IL MERCATO DELL’ATTENZIONE
Come conquistare un pubblico sempre più distratto da molteplici sollecitazioni. Claudia Caldera, Antonella Dominici, Gabriele Immirzi, Alessandro Militi con Alberto Mattiacci

h 18.30 ETICA E SOSTENIBILITÀ NEL QUOTIDIANO
Una traduzione concreta ai grandi temi collegati alla tutela dell’uomo e dell’ambiente. Enrico Giovannini (in collegamento), Padre Philip Larrey, Giovanni Parapini, Marco Pedroni,
Alessandro d’Este con Andrea Bignami

PIAZZA CARLO ALBERTO

h 19.00 IL CIBO COME STRUMENTO DI VIAGGIO
Un sapore, un gusto, una spezia per trasportarci vicino o lontano in un tempo in cui viaggiare fisicamente è diventato più complicato.
Lorenzo Biagiarelli, Luca Iaccarino, Teo Musso con Elisabetta Pagani

CINEMA MULTILANGHE
h 18.00 QUO VADIS ARCHITETTO
Storie di Tv, cinema, architettura. Un viaggio nell’attualità degli ultimi 10 anni per ripensare al mondo in cui viviamo. Giorgio Scianca con Alessandra Comazzi

SABATO 4 SETTEMBRE 2021
PIAZZA UMBERTO I

h 10.30 IL GIORNALISMO TRA INFORMAZIONE E POTERE, QUALE INDIPENDENZA?
Una riflessione sul giornalismo come salvaguardia della democrazia. Marco Damilano, Emiliano Fittipaldi, Andrea Vianello con Annalisa Bruchi

h 12.00 SELVAGGIA LUCARELLI
Selvaggia Lucarelli con Andrea Malaguti

h 16.00 LINUS
Linus con Aldo Cazzullo

h 17.00 LA SALUTE DELL’INFORMAZIONE NELL’ERA COVID
Un confronto sulla qualità dell’informazione. Claudio Cerasa, Stefano Feltri, Massimo Giannini, Maurizio Molinari, Mario Sechi con Francesco Piccinini

h 18.30 THE JACKAL
Aurora, Frù e Vincenzo Piscopo con Roberto Pavanello

h 21.30 EZIO GREGGIO
Ezio Greggio con Alessandra Comazzi
PIAZZA BELVEDERE

h 11.00 MONDI DIVERSI
Un dialogo su un’Italia sempre più felicemente multiculturale.
Momo & Raissa con Roberto Pavanello

h 12.00 SPETTATORI-CONSUMATORI: QUALE EVOLUZIONE?
La discontinuità introdotta dalla pandemia ha indotto un’accelerazione nei trend di evoluzione dei comportamenti e delle preferenze di consumo dei contenuti da parte del pubblico. Riccardo Botta, Beatrice Coletti, Alessandro Riva con Giuseppe Bottero

h 16.00 ISPIRATO A UNA STORIA VERA
Fatti di cronaca, spunto e trama, per raccontare. Alice Basso, Gabriella Genisi, Rosa Teruzzi con Luisa Ciuni

h 17.30 COME CAMBIA LA FRUIZIONE DEI CONTENUTI
Streaming, in diretta o on demand, la nuova Tv digitale e i Social. Analisi e prospettive. Pierpaolo Cervi, Andrea Fabiano, Alessandro Tommasi con Simone Arcagni

h 18.30 STORIE ITALIANE, OPPORTUNITÀ INTERNAZIONALI
Un confronto tra Netflix e la casa di produzione e distribuzione Fremantle. Eleonora Andreatta e Andrea Scrosati con Alessandra Comazzi

h. 19.30 PURGATORIO
Aldo Cazzullo presenta in anteprima Purgatorio

PIAZZA CARLO ALBERTO

h 18,30 FOOD NETWORK
La casa del cibo in Italia.
Chiara Maci, Elisabetta Pagani

CINEMA MULTILANGHE

h 10.30 OMAGGIO AL PIONIERE DEL CINEMA ITALIANO GIOVANNI TOMATIS NEL 150°
DELLA NASCITA
Presentazione del progetto e della mostra a cura degli Amici del Museo ODV di Dogliani e del Museo Nazionale del Cinema di Torino. A seguire inaugurazione mostra.

DOMENICA 5 SETTEMBRE 2021

PIAZZA UMBERTO I

h 10.00 DIECI ANNI DI FESTIVAL, DIECI ANNI DI CAPITAL
Le voci e i volti di Radio Capital raccontano i 10 anni trascorsi al Festival. Edoardo Buffoni, Mary Cacciola, Luca De Gennaro, Mixo, Andrea Lucatello

h 11.00 Camilla Boniardi aka CAMIHAWKE
Dal web all’editoria: un’autrice crossmediale.
Camilla Boniardi ‘Camihawke’ con Beppe Cottafavi

h 12.00 NICOLA SAVINO
Nicola Savino con Alessandra Comazzi

h 16.00 SOFIA VISCARDI
Il progetto Venti: la parola ai ventenni! Luca Leoni, Sofia Viscardi con Beppe Cottafavi e Roberto Pavanello

h 17.00 UN ANNO DI DOMANI, UN FUTURO DA LEGGERE
Una riflessione sul primo anno di attività del quotidiano Domani. Antonio Campo Dall’Orto, Carlo De Benedetti, Stefano Feltri con Alessandra Ravetta

h 18.00 MARA MAIONCHI
Mara Maionchi con Alessandra Comazzi

h 19.00 LIBERTA’ DI PENSIERO, LIBERTA’ DI PAROLA
Corrado Formigli dialoga con Roberto Saviano

PIAZZA BELVEDERE

h 11.00 IL FUTURO DELL’EDITORIA
Un confronto tra il Direttore de La Repubblica e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria.
Giuseppe Moles con Maurizio Molinari

h 12.00 IL MONDO DEI DOCUMENTARI E IL RACCONTO DELLA ATTUALITA’
Analisi e prospettive.
Giovanni Bossetti, Aldo Romersa, Duilio Giammaria con Roberto Pavanello

h 15.00 SALVIAMOCI TUTTI
Obbligo di soccorso, diritto alla vita.
Gherardo Colombo e Cecilia Strada con Stefano Feltri

h 16.00 LA TV DELL’ANTICA ROMA
Un viaggio nel tempo che sposta la tecnologia televisiva indietro di duemila anni.
Silvia Giorcelli e Alessandra Comazzi

h 17.30 L’AUTORE TV QUESTO SCONOSCIUTO
L’importanza della scrittura nel successo di una trasmissione tv.
Luca Bottura, Pietro Galeotti con Roberto Pavanello

h 18.30 ALTALANGA, UN FUTURO OLTRE IL VINO
Un territorio in rilancio grazie ai prodotti dell’enogastronomia che può offrire molte altre
opportunità. Anna Maria Abbona, Roberto Cerrato, Roberto Colombero, Luigi Ferrua, Fulvio Marino con Roberto Fiori

PIAZZA CARLO ALBERTO

h 17.30 GASTRONAZIONALISMO
Perché l’Europa è diventata indigesta.
Michele A. Fino e Beatrice Mautino.

h 18.30 DRINK LIST
La creatività applicata all’arte del bere: i cocktail.
Giorgio Facchinetti, Teo Musso con Stefano Cavallito

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button