Dal CuneeseAttualità

Presentato a Torino il progetto “Life Minnow” per la conservazione dei piccoli pesci

La Provincia partecipa al piano per salvaguardare la biodiversità dei nostri fiumi

E’ stato presentato martedì 22 novembre 2022 all’Università di Torino il progetto Life Minnow “Piccoli pesci, piccoli corsi d’acqua, grandi sfide: la conservazione delle specie minacciate negli affluenti dell’alto Po”. Finanziato dal programma Life Natura 2021-2027, il piano di salvaguardia ambientale vede la partecipazione della Provincia di Cuneo in partenariato con l’Università di Torino – Dipartimento Scienze della vita e biologia dei sistemi, l’Istituto Delta Ecologia applicata, il Politecnico, la Città Metropolitana di Torino, le Province di Alessandria e Vercelli e l’Ente di gestione delle aree protette del Po Piemontese.

Il “Life Minnow” ha l’obiettivo di realizzare interventi nel bacino secondario dell’alto Po per impedire il declino di sei specie di pesci tutelate dalla direttiva comunitaria “Habitat”, mettendo in campo alcune azioni in grado di contrastare o rimuovere i principali fattori di minaccia, tra cui 17 barriere che impediscono il passaggio dei pesci;, il ripopolamento nei corsi d’acqua in cui risultano poco numerosi o estinti e infine la lotta ad altri tipi di specie, come ad esempio il pesce siluro, che non appartengono alla comunità ittica del Po.

L’obiettivo verrà perseguito mediante il coinvolgimento di diversi gruppi d’interesse della comunità locale – pescatori, studenti, cittadini – e l’attivazione di un tavolo tra i diversi enti che si occupano di conservazione della natura, con l’intento di sviluppare future programmazioni in modo sinergico. Sin dalla sua presentazione iniziale del 22 novembre il progetto vuole instaurare un dialogo tra gli enti ed i principali portatori d’interesse locali: benché l’evento in presenza sia infatti riservato ai partner e ai soggetti coinvolti, tutti gli interessati potranno comunque prendere parte alla presentazione in modalità online, collegandosi al seguente indirizzo web: https://bit.ly/3zZpOUJ

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button