ALBAAttualità

Premio gratitudine a Ezio Bosso, la sua musica come rivoluzionario strumento terapeutico

 

BRA – Venerdì scorso, presso il Teatro Politeama Boglione, Piazza Carlo Alberto, 23 si è svolta la quarta edizione del Premio Gratitudine. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus, l’ente no-profit di diritto privato che, dal 2008, sostiene gli attuali due ospedali e il futuro ospedale a Verduno mediante la dotazione di apparecchiature, impianti, strumenti diagnostici ed arredi, nonché l’attività di formazione, ricerca e aggiornamento del personale.

Grandissima partecipazione e tutto esaurito in sala, il Premio Gratitudine 2019 è stato assegnato a Ezio Bosso – Direttore stabile e Artistico della Europe Philharmonic Orchestra. Questa la motivazione: “Per aver fatto della musica un rivoluzionario strumento terapeutico, avvicinando il pubblico alla bellezza e all’armonia”.

Momento di dialogo con l’artista e occasione di condivisione del valore della musica quale terapia condotto da Paola Farinetti, anche grazie alla presenza di un gruppo di operatori sanitari appassionati e “donatori” di musica negli attuali ospedali di Alba e Bra che hanno allietato la serata con intramezzi musicali suonati dal vivo.

“La motivazione per cui mi date questo premio – ha dichiarato Ezio Bosso – mi onora profondamente ma soprattutto mi commuove tanto. Perché vedere che la musica è sempre più riconosciuta non solo come fenomeno di intrattenimento ma come valore sociale e soprattutto terapeutico sotto ogni aspetto della vita di tutti noi, è una ragione in più per vivere e continuare a fare sempre di più e lottare. Ed è soprattutto la commozione di quel sentirsi un poco più utili nella vita per il tanto duro lavoro svolto negli anni. Grazie di cuore”.

Con i sindaci del territorio, a consegnare il riconoscimento Bruno Ceretto – Presidente della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus, insieme Dario Rolfo – Vicepresidente, e a Sandra Vezza, Socio della Fondazione e proprietaria di Gufram – azienda leader del design italiano dal 1966 – realizzatrice e donatrice della scultura stilizzata THANK YOU, simbolo del Premio.

 Bruno Ceretto, ha dichiarato: “Il Maestro Bosso è un amico del territorio di Langhe e Roero. Ho avuto il piacere di ospitarlo nel mese di settembre quando il Consiglio di Amministrazione ha proposto il suo nominativo e ho subito accolto l’idea con entusiasmo. E’ la persona giusta per portare nel nuovo ospedale un’idea di umanità, che con il suo comportamento e il suo coraggio sprona soprattutto le nuove generazioni a non arrendersi mai”.

Al termine della serata, inoltre, sono state consegnate alcune targhe di ringraziamento ai “donatori” di musica dell’Asl Cn2 che, attraverso il loro portavoce Dott. Francesco Testa – medico, Radiologo dell’Ospedale Santo Spirito di Bra, hanno colto l’occasione per rilanciare il loro impegno quali volontari portatori di musica negli ospedali, soprattutto in vista dell’apertura del Nuovo Ospedale “Michele e Pietro Ferrero” a Verduno, in cui gli ampi spazi e il supporto della Fondazione permetteranno l’ampliarsi e il consolidarsi della loro iniziativa.

 Luciano Scalise, Direttore Generale della Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra Onlus, ha aggiunto: “Stiamo arredando il nuovo ospedale e vogliamo creare degli spazi in cui la musica possa diventare un elemento fondante di umanizzazione della struttura. Da sempre il nostro motto è La Fondazione riceve, La Fondazione restituisce. Il Premio è anche il nostro modo di ringraziare e lo stimolo che ci aiuta a continuare, con passione, il lavoro al servizio della nostra gente e dell’intera comunità”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button