Il premio “Balon d’Or” assegnato a Giampaolo

Cerretto Langhe, 465 anime, è un caratteristico paesino dell’Alta Langa, assunto agli onori della cronaca non tanto per la nota passione dei suoi abitanti per il gioco della “Pantalera” quanto per il Premio “Balon d’Or”, nato 9 anni fa su intuizione di Flavio Borgna.
Quest’anno il prestigioso riconoscimento, istituito dal Comune di Cerretto Langhe, dall’Ente Turismo Alba-Bra e dalla Comunità Montana, è stato assegnato dalla giuria, presieduta dal pluricampione Felice Bertola, a Michele Giampaolo: per le sue doti sportive (8 scudetti, l’ultimo nel 2012 da spalla di Vacchetto) e di impegno civile (lavora come assistente domiciliare per disabili e anziani dell’Alta Langa).
La cerimonia si è svolta a opera dell’ideatore e promotore Flavio Borgna e del sindaco di Cerretto Davide Sobrero in una gremita sala conferenze del municipio.
Il “Premio speciale alla Carriera” è andato a Giulio Abbate per la sua lunga attività prima come atleta e poi come dirigente. Il premio “Dumini Abbate e la squadra della piazza” ai giornalisti de “La Stampa” Bruno Quaranta e Franco Binello, per il loro impegno nella divulgazione e promozione dello sport della pallapugno. La “Pantalera d’Or”, infine, è stata assegnata al veterano di questa specialità; Jose Morena.
Erano presenti alla cerimonia anche numerosi campioni del passato, tra cui Massimo Berruti.

R. S.