Dal CuneeseAttualità

Premiati i 50 studenti vincitori delle borse di studio della Banca di Caraglio

La cerimonia di consegna del riconoscimento intitolato allo storico presidente Luigi Bruno e giunto alla sua 60esima edizione si è tenuta in due serate alla Cittadella

Si è svolto nelle serate di giovedì 21 e venerdì 22 ottobre il consueto conferimento delle borse di studio alla memoria del Cavalier Ufficiale Luigi Bruno assegnate dalla Banca di Caraglio per l’anno 2021. I giovani premiati, tutti residenti nel territorio, salgono quest’anno a 50, tra neodiplomati e neolaureati che si sono distinti per il loro impegno e talento, conseguendo i risultati scolastici e accademici migliori. Alla cerimonia, tenutasi presso la sala Don Ramazzina della Cittadella della Banca di Caraglio, hanno partecipato i componenti del Consiglio di Amministrazione dell’istituto di credito, guidati dal presidente Livio Tomatis, oltre alla Direzione Generale.

“Portiamo avanti l’iniziativa delle borse di studio agli studenti più meritevoli dal lontano 1961 e ogni anno viviamo questo momento con grande attesa e gioia, ancora di più in questo difficile periodo segnato dalla pandemia – dichiara Livio Tomatis –. Una delle nostre missioni è sempre stata quella di valorizzare i giovani più meritevoli del territorio e siamo davvero orgogliosi di poterli sostenere nella loro crescita culturale, in quanto sono loro a rappresentare il futuro della nostra comunità. Per questa ragione, pur in un contesto non semplice, anche quest’anno abbiamo non solo riproposto questo nostro storico progetto, ma lo abbiamo consolidato aumentando a 50 il numero di borse messe a disposizione”.

Le borse di studio per i neodiplomati che hanno ottenuto una votazione non inferiore a 90/100, del valore di 500 euro ciascuna, sono state assegnate a: Luca Arese (Tarantasca), Nicola Armando (Caraglio), Gabriele Bagnis (Caraglio), Andrea Basiglio (Morozzo), Elisa Bella (Valgrana), Sara Beltrando (Roccavione), Gioele Blanc (Roccabruna), Arianna Boiero (Cuneo), Elisabetta Brignone (Tarantasca), Martina Canonico (Boves), Giorgio Di Gifico (Cuneo), Giulia Gentili (Robilante), Martina Giordano (Vernante), Martina Molineri (Caraglio), Matteo Naccarato (Borgo San Dalmazzo), Carola Nerattini (Cuneo), Azzurra Oberto (Dronero), Denise Origlia (Cuneo), Giacomo Pasero (Cuneo), Margherita Pellegrino (Caraglio), Francesca Piccardoni (Borgo San Dalmazzo), Samuele Ramonda (Caraglio), Arianna Riba (Dronero), Francesca Sguario (Caraglio) e Celine Tosello (Limone Piemonte).

neolaureati che hanno conseguito la laurea magistrale con votazione di 110/110 e hanno ricevuto un contributo di 800 euro cadauno sono: Davide Aime (Borgo San Dalmazzo), Paolo Arnaudo (Caraglio), Giulia Berardo (Busca), Francesca Bono (Villar San Costanzo), Lorenzo Brignone (Tarantasca), Matteo Brignone (Cuneo), Stefania Cardona (Bernezzo), Amanda Coggiola (Cuneo), Alessia Cometto (Boves), Cristina Conte (Caraglio), Anna Dotta (Borgo San Dalmazzo), Stephane Ducci (Camporosso), Francesco Garino (Dronero), Davide Garnero (Roccabruna), Carlo Gerbino (Roccabruna), Benedetta Golé (Dronero), Federico Landra (Robilante), Marco Lombardo (Roccabruna), Matteo Ornato (Mondovì), Federico Parola (Vignolo), Paola Pellegrino (Bernezzo), Alessia Pozzi (Pradleves), Gabriele Racca (Busca), Chiara Risso (Cuneo) e Ilaria Rosso (Caraglio).

Come lo scorso anno, la Banca omaggerà ogni vincitore anche di un versamento dell’importo di 100 euro al Fondo Pensione “Plurifonds – Itas Vita” o ad altro Fondo Pensione collocato per il tramite della Banca di Caraglio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button