Dal CuneeseCRONACA

Polizia Stradale, nel 2021 aumentate del 30% le infrazioni. Tolti più di 12mila punti della patente

Si è appena concluso un 2021 ricco di impegni e di intensa attività per la Sezione Polizia Stradale di Cuneo.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo dà i numeri. L’organo si compone di 120 operatori divisi tra uffici Sezionali, Sottosezioni di Mondovì e Bra e Distaccamento di Saluzzo. Da luglio 2021 il Distaccamento Polizia Stradale di Ceva, già alle dipendenze di questa Sezione, è stato convertito in “Sportello Avanzato” della questura di Cuneo. Nel corso del 2021 sono state espresse complessivamente oltre 9000 pattuglie nell’ambito degli itinerari autostradali dell’autostrada A6, A33 e nella viabilità ordinaria. Nel pomeriggio di oggi, lunedì 10 gennaio, la Questura ha fatto un bilancio dell’attività dell’anno appena concluso.
Contrasto della guida sotto l’effetto di alcol e di sostanze stupefacenti e attività contravvenzionale
Sono state accertate 12.200 infrazioni al codice della strada in aumento di circa il 30% rispetto al 2020. Sono state ritirate 258 patenti di guida e 281 carte di circolazione e decurtati 12.256 punti dalla patente di guida. Nel 2021 sono stati eseguiti 431 provvedimenti di fermo/sequestro amministrativo a fronte dei 268 del 2020 (+60%). La repressione del fenomeno della distrazione alla guida causato soprattutto dall’uso degli smartphone è stato attuato anche attraverso pattuglie in “borghese” in ragione della particolare pericolosità di tale condotta. Anche grazie al sistematico utilizzo di tutte le apparecchiature elettroniche per il rilevamento del superamento della velocità, dislocate lungo la A6, l’A33 e la viabilità principale, sono stati elevati oltre 1.200 verbali per eccesso di velocità in aumento di circa il 50% rispetto al 2020. Per quanto riguarda la repressione della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, sono risultati in stato di ebbrezza 83 conducenti, dato in aumento del 10% rispetto al 2020 e 14 persone sono state denunciate per guida in stato di alterazione conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti. La Sezione procede inoltre a verbalizzare le infrazioni segnalate dalle concessionarie autostradali in merito al mancato pagamento del pedaggio autostradale. La Sezione Polizia Stradale di Cuneo utilizza sistematicamente un’apparecchiatura denominata “Street control” in grado di accertare in “tempo reale”, anche con pattuglia in movimento, la copertura assicurativa dei veicoli durante la loro circolazione e la regolare revisione.
Settore Autotrasporto
Specifica attenzione è stata rivolta ai controlli nel settore dell’Autotrasporto e alla verifica del rispetto della normativa in materia, in particolare in corrispondenza delle barriere autostradali, con circa 5.000 veicoli adibiti al trasporto di merci sottoposti a controllo. Tra questi vengono sistematicamente controllati i veicoli che circolano in condizioni di eccezionalità rispetto a dimensioni e massa e quelli che trasportano sostanze pericolose, focalizzando l’attenzione in particolare sul rispetto dei tempi di guida e di riposo da parte dei conducenti professionali. Sotto tale ultimo aspetto, gli operatori di Polizia Stradale si avvalgono anche di un apposito programma informatico in grado di segnalare la durata dell’attività lavorativa dei conducenti ed eventuali irregolarità. Ciò, anche e soprattutto, nell’ottica della prevenzione di fenomeni potenzialmente pericolosi per la sicurezza della circolazione stradale.
Andamento dell’infortunistica stradale
Sulle autostrade A6 e A33, ove la Sezione Polizia Stradale di Cuneo opera in esclusiva, si sono verificati e rilevati nel 2021 complessivamente 295 incidenti in aumento del 15% rispetto al 2020. Gli incidenti con esito mortale rilevati, sempre in ambito autostradale, sono stati 3 a fronte di 1 rilevato nel 2020 e gli incidenti con feriti nel 2021 sono stati 71 mentre nel 2020 sono stati 63 (+12,5%). Complessivamente nel corso del 2021 si sono verificati in provincia n. 44 incidenti stradali con esito mortale con un incremento del 25% rispetto al 2020, 47 sono le persone decedute per incidente stradale in provincia nel 2021 rispetto alle 40 del 2020 (+18%). Il trend in aumento è anche in relazione alla ripresa della mobilità dopo le restrizioni alla circolazione che hanno caratterizzato gran parte dell’anno precedente.
Attività di Polizia Giudiziaria e controlli amministrativi
Nel corso del 2021 la Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha svolto 52 controlli amministrativi agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli (concessionarie, autorimesse, autofficine, demolitori ecc.) accertando e contestando 22 violazioni amministrative.
Nel corso dell’anno, e soprattutto in occasione dell’esodo estivo e delle principali festività sono state effettuate pattuglie di Polizia Giudiziaria con personale e autovetture in “borghese” in aggiunte a quelle ordinariamente impegnate nell’attività di vigilanza stradale. Pattuglie in borghese concorrono, inoltre, ai servizi di controllo svolti al fine di verificare eventuali alterazioni dei telai dei veicoli sia leggeri che pesanti.
Nell’ambito dell’attività di P.G. svolta nel 2021 sono state denunciate 130 persone e si sono concluse due importanti operazioni di Polizia Giudiziaria culminate con l’emissione di custodie cautelari in carcere a carico di 11 persone e degli arresti domiciliari a carico di due persone per reati di furto, ricettazione, reati di falso e simulazione di reato.
Campagne di informazione ed educazione stradale
Benchè la pandemia in atto non consenta di svolgere interventi in “presenza” presso le scuole della provincia con la stessa frequenza del passato, nel corso del mese di novembre in occasione della “Giornata nazionale in ricordo delle vittime della strada”, è stato effettuato un incontro con una rappresentanza degli studenti degli istituti superiori di Mondovì durante il quale è stato proiettato  il film “Young Europe” interamente prodotto dalla Polizia di Stato, nel quale le vite di giovani europei, pur apparentemente distanti, sono tutte accomunate da un incidente stradale che li coinvolge tragicamente. Al termine della proiezione l’Ispettore del Ruolo d’Onore della Polizia di Stato Adele Gesso in servizio presso la Stradale di Mondovì ha sensibilizzato i ragazzi al rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale narrando l’episodio che l’ha coinvolta in passato.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha allestito stand informativi sui temi della sicurezza stradale in occasione di alcuni eventi pubblici tra i quali:
“Relais motard”, svolto presso il Colle della Maddalena frutto della collaborazione tra la Prefettura di Cuneo e la Prefettura francese dell’Alta Provenza, rivolto in particolare ai motociclisti;
 “A dui rue”, manifestazione annuale organizzata dalla Questura di Cuneo che nel 2021 si è svolta presso il Santuario di Cussanio in occasione della quale personale della Polizia Stradale ha intrattenuto i partecipanti distribuendo depliant informativi sulla sicurezza stradale e mostrato il funzionamento di alcune apparecchiature elettroniche in dotazione alle pattuglie;
“illuminatale”, manifestazione organizzata dalla Questura di Cuneo in occasione dell’omonimo evento organizzato in questo capoluogo dal Comune di Cuneo. Durante la manifestazione, sono stati proiettati video tutorial inerenti la sicurezza stradale ed è stato predisposto un circuito per illustrare in pratica le principali regole per circolare in bicicletta.
Ulteriori attività
Costante l’impegno della Polizia Stradale sul fronte del concorso nei servizi di Ordine Pubblico, con l’impiego, a disposizione della Questura di Cuneo, di specifiche pattuglie per il controllo del rispetto delle misure di contenimento dell’epidemia da COVID-19 presso le aree di servizio autostradali e nell’ambito del trasporto pubblico di persone.
Ulteriori pattuglie sono state impiegate per l’attività di scorta dei vaccini diretti alle varie strutture ospedaliere della provincia.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo contribuisce costantemente, insieme alle altre forze di Polizia, alla gestione della circolazione in occasione di precipitazioni nevose o condizioni meteo particolarmente avverse in attuazione dei “piani neve”.
Nel corso del 2021 la Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha inoltre garantito il supporto alla viabilità nel corso di due tappe del Giro d’Italia e delle tappe del Giro d’Italia femminile che hanno interessato questa provincia.
Personale della Polizia Stradale di Cuneo è stato impegnato in attività di scorta alla manifestazione ciclistica internazionale gran fondo “Fausto Coppi” che ha visto la partecipazione di oltre 2500 ciclisti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button