ROERO OVESTSommariva del BoscoROEROCultura e Spettacoli

Poeta di Sommariva del Bosco fa incetta di premi a Boves

Domenica 18 luglio si è tenuta a Mellana di Boves la premiazione della XXX edizione del concorso “Parole e Immagini”. La sezione dialetti e lingue naturali ha visto sul podio il sommarivese Luigi Lorenzo Vaira, classificatosi con le sue opere in piemontese alle prime tre posizioni per la prosa, e due volte segnalato per la poesia.

Prose (le conte):

1°  “La festa dij virus (La festa dei virus)” di Luigi Lorenzo Vaira, Sommariva del Bosco. Una favola dei giorni nostri, con personaggi a noi noti, purtroppo, ma nella favola non fanno paura, sembrano innocui, intenti come tutti noi a barcamenarsi nella vita.

2° ex aequo “Farinel” di Luigi Lorenzo Vaira, Sommariva del Bosco. Un racconto che ci spiega la pesante responsabilità di ogni angelo custode. Eh, già, è un vero lavoro! Farinel non si arrende mai nell’intento di portare al bene il suo  protetto. Un buon intreccio di vicende che incuriosiscono il lettore.

2° ex aequo  “La malavia del let numer quatordes (La malata del letto numero quattordici)” di Luigi Lorenzo Vaira, Sommariva del Bosco. Un racconto verosimile che ci porta nelle terribili vicende di questa pandemia. Messa bene in evidenza la totale disponibilità degli infermieri, qui rappresentati dal protagonista, Maurizio. Il suo impegno sembra un po’ velare la crudezza del racconto. Per il tema di attualità trattato senza retorica, ma tratteggiando, attraverso una prosa semplice ed essenziale, la profondità di una relazione quotidiana, cogliendone i tratti sensibili e profondi.

Poesie

1° “Vapor (Vapore)” di Umberto Maria Gillio, Cascinette di Ivrea (Torino).

2° “Rivis dal Tiliment (Rive del Tagliamento)” di Nicolina Ros, San Quirino, Pordenone.

3°  “Ssi mèani (Queste mani)” di Angelo Canino, Acri (Cosenza).

Segnalato “Cesa ‘d campagna (Chiesa di campagna)” di Luigi Lorenzo Vaira, Sommariva del Bosco.

Segnalato “Matutin (Mattutino)” di Maria Teresa Cantamessa Andrina, Ivrea.

Segnalato “Litanìe d’un sìndich (Litanie di un sindaco)” di Luigi Lorenzo Vaira, Sommariva del Bosco.

Segnalato “Tempi grévi (Tempi duri)” di Pietro Baccino, Savona.

Segnalato  “A seggia (La sedia)” di Angelo Canino, Acri (Cosenza).

I risultati della premiazione per tutte le sezioni, i testi vincitori e le motivazioni della giuria sono pubblicati sul sito Festeggiamenti Mellana di Boves: Verdetto Parole ed immagini 2021 .

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button