CORONAVIRUSdal PiemonteSanità

Piemonte, crescono i ricoveri: possibile il passaggio in zona arancione da lunedì prossimo

La pandemia da Covid-19 continua a correre in Italia e, insieme alla crescita dei contagi, aumenta la pressione sugli ospedali. Mentre rimangono sempre meno Regioni in zona bianca, alcuni territori guardano alla zona arancione. Saranno i dati del monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità a determinare gli eventuali passaggi, ma guardando ai tassi di occupazione dei posti letto nei reparti ordinari e nelle terapie intensive si può già tracciare un quadro di cosa potrebbe cambiare da lunedì 17 gennaio.

Anche il Piemonte è tra le Regioni che rischiano di entrare in zona arancione nei prossimi giorni. Guardando ai dati rilasciati da Agenas, aggiornati al 10 gennaio, sembra difficile che il Piemonte possa rimanere in fascia gialla: qui, le terapie intensive sono occupate al 22%, i reparti ordinari al 32%. L’incidenza, considerando solamente i dati relativi alla giornata del 10 gennaio, è già arrivata a 200,49 casi. La scorsa settimana toccava i 2.156,47

Chi ha il Green pass in zona arancione può spostarsi liberamente tra Comuni della sua Regioni o anche andare in altri territori. Chi non lo ha, può muoversi solo per motivi di lavoro, salute o necessità. Serve inoltre il Super Green pass per accedere ai negozi nei centri commerciali, nei giorni festivi e prefestivi e per partecipare ad attività sportive di contatto, anche all’aperto. Tutte le altre attività sono disciplinate dagli ultimi decreti Covid, a prescindere dai colori delle regioni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button