ALBAAttualità

Piazza del Duomo ha riunito gli albesi per il loro Capodanno 2023 (FOTOGALLERY)

Ancora una volta, a partire dalla prima edizione per il capomillennio 1999/2000, Alba ha scelto piazza del Duomo – e del Comune – per prendere congedo dal 2022 e accogliere con tanta speranza il nuovo anno: un 2023 a cui si chiede molto e nel quale sono riposte davvero tante speranze. La piazza, davvero al limite della capienza, ha riunito tutti gli albesi che hanno voluto tornare a riunirsi senza limitazioni dopo due anni vissuti nel segno della pandemia e delle misure di contrasto alla diffusione del virus Sans – Cov 2.

Sul palco, insieme con Carlo Passone – organizzatore e regista dell’evento – sono saliti Elena Alessandria, Maria Lepiscopo, l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio e il consigliere delegato all’Agricoltura Mario Sandri. Tutti hanno sottolineato quanto sia grande l’auspicio di un anno nuovo e, prima di ogni cosa, diverso. “Vogliamo accogliere – è stato ribadito dagli Amministratori Albesi – l’inizio di un cambiamento che ci consegni un anno nel segno della pace e della concordia.

Non solo sul fronte della politica internazionale ma anche sul fronte dei diritti, dei rapporti nel contesto della famiglia, del mondo del lavoro, della giustizia sociale. Coma ha ricordato il Capo dello Stato nel suo discorso, il 2023 ci metterà di fronte a grandissimi temi – come la sostenibilità, l’ambiente, la rivoluzione digitale, le possibilità offerte dal PNRR. Anche sul fronte locale però il nuovo anno porterà grandi impegni e sfide per la nostra città.

Dovremo affrontarle insieme, mettendo al centro del nostro lavoro il bene della città e dei cittadini nel corso di una contingenza ancora molto incerta e resa complessa da una situazione internazionale che presenta molti fattori di rischio. L’augurio è che il nuovo anno porti a tutti un po’ della serenità che attendiamo ormai da troppo tempo”. Poi, al dodicesimo tocco di campana, per il 2023 ci sono stati solo applausi e sincera allegria. Benvenuto 2023, non tradire le nostre speranze!!!

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button