More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Piano regolatore a Bra si va verso variante generale?

    spot_imgspot_img

    BRA – E’ lo strumento più importante di un’Amministrazione comunale ma risulta quasi assente dai programmi elettorali 2024 a Bra il Piano regolatore. In quello del centrodestra, queste due parole insieme non si leggono mai. In quello del centrosinistra l’unica citazione avviene al paragrafo intitolato “verde pubblico”, dove il ricandidato sindaco Gianni Fogliato con la sua coalizione afferma di voler «mantenere alta l’attenzione al consumo di suolo con specifiche varianti» allo strumento urbanistico vigente. Quello che Sergio Panero, possibile vice di Massimo Somaglia nel caso in cui vincesse il centrodestra, vor­rebbe invece revisionare complessivamente.

    Consigliere uscente del Gruppo Civico e presidente di minoranza della commissione Urbanistica, Panero nell’ultima seduta del mandato scorso ha detto che «c’è bisogno di una revisione totale» del Prg, che lo metta anche «a base catastale». Dunque l’affidamento di un «intervento strutturale» – ha auspicato ancora Panero, partendo da «un censimento completo di quelle che sono le aree, le parti critiche» dell’attuale stesura deliberata 10 anni fa. Questa posizione dell’autorevole consigliere e tecnico del settore (Panero lavora come progettista in Bra), sembrerebbe tuttavia essere rimasta isolata.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio